Italia markets open in 1 hour 32 minutes
  • Dow Jones

    33.821,30
    -256,33 (-0,75%)
     
  • Nasdaq

    13.786,27
    -128,50 (-0,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.524,63
    -575,75 (-1,98%)
     
  • EUR/USD

    1,2035
    -0,0006 (-0,05%)
     
  • BTC-EUR

    46.138,04
    +18,24 (+0,04%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.274,30
    +39,89 (+3,23%)
     
  • HANG SENG

    28.611,84
    -523,89 (-1,80%)
     
  • S&P 500

    4.134,94
    -28,32 (-0,68%)
     

Fase di ritracciamento per il cambio GBP/USD

Angelo Papale
·2 minuto per la lettura

Il cambio GBP/USD ha subito i movimenti dei rendimenti dei Treasury statunitensi a 10 anni che hanno favorito il dollaro. Questa mattina il cambio viene scambiato a 1.3916 in rialzo dello 0,04% al momento della scrittura dell’articolo.

Al momento solo le obbligazioni statunitensi possono creare volatilità sul mercato. Dal versante britannico non ci sono manovre in vista da parte della Bank of England.

Il 12 marzo si sono registrati i due dati sul PIL, base mensile ed annuale. Su base mensile il dato è stato migliore delle aspettative con una riduzione del 2,9% contro una previsione del -4,9%. Discorso diverso per la variazione del PIL annuale, ridotto del 9,2%. La variazione prevista dagli operatori economici era di -7,8%.

Calendario settimanale cambio GBP/USD

Dal lato delle notizie macroeconomiche, il cambio GBP/USD non avrà elevata volatilità. Alle 01:01 di questa notte è stata pubblicata la notizia riguardante l’indice Rightmove dei prezzi delle abitazioni residenziali mensile. Si è avuto un incremento dello 0,8%.

Si ricorda il valore precedente pari ad un incremento dello 0,5%. Passando negli USA, alle 13:30 ci sarà la pubblicazione del dato sull’indice manifatturiero del NY Empire State, uno degli indicatori dello stato di salute dell’economia USA.

Il valore previsto è 14,50. Al di sopra del valore 0, si indica una situazione di grande fiducia dell’economia statunitense.

Analisi grafica cambio GBP/USD

Dal settembre 2020 il cambio GBP/USD ha emozionato i mercati con il suo galoppante rally rialzista, ma nelle ultime settimane potrebbe avere inizio la nuova fase di ritracciamento del cambio.

Il range in cui il cambio potrebbe arrivare è tra 1.36446 e 1.32752, corrispondenti a due livelli importanti di Fibonacci (38.2 e 61.8). Analizzando il ritracciamento precedente, lo stesso è finito proprio sul livello 38.2 di Fibonacci e disegnando i livelli di ritracciamento dal massimo al minimo dello stesso la corsa del cambio si è fermata sul livello dell’1.618 del grande matematico.

Nulla ci vieta di poter ipotizzare che ci potrebbe essere lo stesso movimento dopo il ritracciamento. I livelli di resistenza che si potrebbero incontrare sono il massimo registrato nell’ultima settimana di febbraio ed i massimi storici registrati nell’aprile del 2018.

L’obiettivo di valore seguendo la strategia di Fibonacci potrebbe oscillare da 1.43807 e 1.46088. Un segnale di conferma si può avere con il valore del cambio GBP/USD che utilizza come supporto la media a 21 periodi in corrispondenza dei valori di Fibonacci appena menzionati.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: