Italia Markets open in 5 hrs 51 mins

Fattura elettronica: controlli a raffica dal 2020

Federica Pace
 

A partire dal 2020 partiranno i controlli a tappeto  della Guardia di Finanza sulla fattura elettronica.

Ciò è stato stabilito dal Decreto Fiscale che è stato approvato lo scorso 16 di ottobre. Questa disposizione costituisce la fonte normativa di riferimento che porterà all’attuazione dei cambiamenti auspicati dal nuovo Governo, a partire dall’anno 2020.

Uno di questi cambiamenti concerne proprio la fattura elettronica e gli elementi contenuti all’interno del documento fiscale.

Fattura elettronica: Raffica di controlli a tappeto a partire dall’anno 2020

A partire dal 2020 la GDF e l' Agenzia delle Entrate avvieranno accertamenti ancora più minuziosi rispetto a quelli svolti precedentemente.

Infatti, tutto quello che sarà incluso all’interno della fattura elettronica potrà esser utilizzato dalle Autorità in diversi settori.

In più tutte queste informazioni saranno custodite dalle Autorità competenti per 8 anni.

Un altro mutamento riguarda la proroga relativa all’esenzione dal dover compilare la fattura elettronica per coloro che lavorano nel settore sanitario attraverso il Sistema di Interscambio per tutto il periodo annuale d'imposta del 2020.

Quali sono tutte le novità riguardanti la fattura elettronica?

Queste modifiche sono state apportate per evitare ulteriori evasioni fiscali e avranno luogo a partire dall’anno 2020.

Si sottolinea che saranno conservate per più anni e saranno svolti espletati controlli notevolmente rigidi.

Conseguentemente, la GDF potrà svolgere ulteriori esami approfonditi e certosini, potendo incrociare tutti i dati fiscali e rilevare situazioni di irregolarità.

Inoltre, la GdF avrà la possibilità di monitorare i dati relativi alla quantità, alla natura e alla qualità dei beni e dei servizi e per “consentirne l’utilizzo sia ai fini fiscali che per finalità di indagini di polizia economico-finanziaria”.

Il Dl Fiscale amplia la sfera d’azione della Guardia di Finanza, che potrà utilizzare i file XML delle fatture elettroniche per contrastare ogni forma di evasione fiscale.

Fattura elettronica: confermato esonero operatori sanitari

Per l’anno 2020 è stato confermato l’ esonero per gli operatori sanitari dall’obbligo di fatturazione elettronica tramite il Sistema di Interscambio Intercambio, in relazione a prestazioni sanitarie effettuate nei confronti delle persone fisiche.

Dal 1° luglio 2020 il Sistema Tessera Sanitaria metterà a disposizione dell’Agenzia delle Entrate i dati fiscali trasmessi dagli operatori, ad esclusione del codice fiscale del paziente.

Le finalità concernenti queste novità in ambito sanitario sono ascrivibili alle seguenti:

  • aumentare l’inalterabilità dei dati;
  • razionalizzare l’invio e l’acquisizione delle informazioni per i dati necessari alla dichiarazione precompilata;
  • rispondere meglio alle garanzie di tutela dei dati personali e sensibili.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online