Italia Markets close in 2 hrs 35 mins
  • FTSE MIB

    19.455,41
    +81,20 (+0,42%)
     
  • Dow Jones

    28.195,42
    -410,89 (-1,44%)
     
  • Nasdaq

    11.478,88
    -192,67 (-1,65%)
     
  • Nikkei 225

    23.567,04
    -104,09 (-0,44%)
     
  • Petrolio

    40,60
    -0,23 (-0,56%)
     
  • BTC-EUR

    10.042,98
    +647,51 (+6,89%)
     
  • CMC Crypto 200

    239,21
    +5,54 (+2,37%)
     
  • Oro

    1.908,70
    -3,00 (-0,16%)
     
  • EUR/USD

    1,1818
    +0,0045 (+0,3782%)
     
  • S&P 500

    3.426,92
    -56,89 (-1,63%)
     
  • HANG SENG

    24.569,54
    +27,28 (+0,11%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.231,73
    -10,78 (-0,33%)
     
  • EUR/GBP

    0,9132
    +0,0042 (+0,46%)
     
  • EUR/CHF

    1,0723
    +0,0010 (+0,09%)
     
  • EUR/CAD

    1,5576
    +0,0059 (+0,38%)
     

Fca, da ottobre rientro al lavoro per tutti dipendenti polo Torino

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Grazie ai molteplici investimenti sull’elettrificazione, si chiudono gli ammortizzatori sociali nel Polo produttivo torinese rappresentato dagli stabilimenti di Mirafiori e Grugliasco. A fine settembre, infatti, i due Plant cesseranno di utilizzare il contratto di solidarietà con il conseguente rientro al lavoro di tutti i dipendenti del Polo. E’ quanto si apprende negli ambienti industriali vicini all’azienda.

Inoltre, per far fronte alle necessità legate al lancio dei nuovi modelli full electric (500 e Ducato) e Maserati, a partire dalla Ghibli Hybrid attualmente in fase di lancio, saranno assunti altri 20 apprendisti per profili specializzati (team leader, conduttore impianti automatici e manutentore) che andranno ad aggiungersi ai 50 già in fase di inserimento. Saranno assunti inoltre 8 giovani ingegneri per ruoli tecnico specialistici legati al lancio dei prodotti elettrici.

Nello stesso tempo, prosegue, nel complesso di Mirafiori, la messa a regime dei macchinari e l'inserimento di personale necessario per la produzione di mascherine chirurgiche. Si tratta di una attività realizzata nell’ambito delle iniziative promosse dalle autorità governative nella lotta contro il coronavirus e per la quale è previsto l'utilizzo degli impianti per tre turni di lavoro al giorno.