Italia markets open in 53 minutes

FCA, il sostegno del Governo fondamentale per la transizione elettrica

redazione@motor1.com (Francesco Meneghini)
FCA, Gorlier:

Bisogna agire sul sostegno alla domanda di mercato e sulla riduzione dei costi di ricarica

Pietro Gorlier, CEO della regione EMEA di FCA, è intervenuto a margine dei festeggiamenti per i 40 anni della Panda a proposito della strategia di elettrificazione del Gruppo nel prossimo futuro e dell'annunciato investimento di 5 miliardi di euro in Italia per l'aggiornamento degli impianti industriali, Pomigliano d'Arco in primis, che non sarà ridimensionato dopo l'ufficializzazione della fusione con PSA

Tra i temi caldi affrontati, c'è anche la questione Alfa Romeo, con la Tonale che è stata finalmente annunciata (arriverà nel 2021) e che sarà prodotta nello stabilimento campano dopo lo stop alla produzione della 159 nel 2011.

Auto elettriche, come si muoverà il Gruppo FCA

Gorlier ha anticipato quella che sarà la strategia elettrificata del Gruppo nei prossimi mesi, con la 500 elettrica ad avere l'onore di essere la prima emissioni zero ad arrivare sul mercato. Si è parlato sopratutto di infrastrutture considerando l'attuale situazione nazionale "Stiamo facendo la nostra parte e non soltanto per quanto riguarda gli investimenti sulle produzioni e sulla formazione delle persone, ma anche le partnership e i servizi che accompagneranno i nostri clienti [...] Per sostenere il drastico aumento del numero di auto elettriche o ibride servono politiche pubbliche che ne accompagnino l'introduzione sul mercato".

"Per sostenere l'aumento del numero di auto elettriche servono politiche pubbliche che ne accompagnino l'introduzione sul mercato"

"La nostra visione della e-Mobility continua a svilupparsi e a diventare sempre più articolata. Continuiamo a firmare accordi per offrire soluzioni per semplificare la vita di chi acquisterà e userà una nostra auto elettrica o ibrida: stiamo prevedendo l'installazione di oltre 12.000 punti di ricarica" ricordando le partnership con Enel X, Engie, Terna e Generali.

"Le politiche pubbliche devono agire su due leve: il sostegno alla domanda di mercato con la rottamazione dei veicoli ante Euro 4 per sollecitare il rinnovo del parco circolante e riducendo i costi di ricarica pubblica o privata".

Il futuro elettrificato di Fiat

La fusione con PSA non blocca l'investimento di 5 miliardi

Gorlier ha parlato anche dell'investimento del Gruppo di 5 miliardi di euro per l'Italia (ne abbiamo già parlato nell'articolo sui 40 anni della Panda) in relazione alla recente fusione con PSA: "confermo che gli investimenti che abbiamo dichiarato sono quelli che per il 2022 dovrebbero portare la piena occupazione, quindi con il riassorbimento progressivo dei dipendenti in cassa integrazione".

Continua: "Non penso sarebbe accorto pensare di fare investimenti e metterli in discussione durante un anno. Ricordo a tutti che, fino a quando questa operazione non sarà completata, siamo due aziende separate e ognuna persegue la sua strategia".

L'Alfa Romeo Tonale arriverà nel 2021

Gorlier ha approfittato della situazione per annunciare che l'Alfa Romeo Tonale, il C-SUV ibrido plug-in presentato all'ultimo Salone di Ginevra, entrerà in produzione nello stabilimento campano entro la seconda metà dal 2021. Sarà uno dei 12 modelli elettrificati tra nuove vetture o significativi restyling che vedremo su strada entro il prossimo biennio.

"Il nome Alfa Romeo continuerà ad avere un ruolo centrale non solo in questo stabilimento ma anche nel panorama automobilistico italiano ed europeo. Si tratta del primo modello ibrido plug-in [la Tonale] di questo marchio che, attraverso il linguaggio Alfa Romeo vuole riscrivere le regole del segmento attualmente in maggiore crescita".