Italia markets close in 2 hours 49 minutes
  • FTSE MIB

    19.092,55
    +6,60 (+0,03%)
     
  • Dow Jones

    28.210,82
    -97,97 (-0,35%)
     
  • Nasdaq

    11.484,69
    -31,80 (-0,28%)
     
  • Nikkei 225

    23.474,27
    -165,19 (-0,70%)
     
  • Petrolio

    40,14
    +0,11 (+0,27%)
     
  • BTC-EUR

    10.849,05
    +1.519,64 (+16,29%)
     
  • CMC Crypto 200

    258,94
    +14,05 (+5,74%)
     
  • Oro

    1.906,10
    -23,40 (-1,21%)
     
  • EUR/USD

    1,1826
    -0,0041 (-0,34%)
     
  • S&P 500

    3.435,56
    -7,56 (-0,22%)
     
  • HANG SENG

    24.786,13
    +31,71 (+0,13%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.173,61
    -7,09 (-0,22%)
     
  • EUR/GBP

    0,9025
    +0,0003 (+0,03%)
     
  • EUR/CHF

    1,0721
    -0,0010 (-0,09%)
     
  • EUR/CAD

    1,5561
    -0,0019 (-0,12%)
     

Fca, Psa annunciano board Stellantis, sindacati delusi su rappresentanza

·2 minuti per la lettura
Logo Fca davanti alla sede di Auburn Hills
Logo Fca davanti alla sede di Auburn Hills

MILANO (Reuters) - Fiat Chrysler e PSA-Peugeot hanno annunciato la composizione del board del nuovo gruppo Stellantis che nascerà dalla fusione delle due case automobilistiche.

Ma le scelte di Fca hanno suscitato le lamentele dei sindacati italiani, relativamente alla rappresentanza dei lavoratori promessa dal gruppo.

Il nuovo board, come previsto, sarà composto da 11 membri. Cinque sono stati scelti dagli azionisti Fca, tra cui John Elkann che diventerà presidente di Stellantis, e Andrea Agnelli, attuale presidente di Juventus. Altri cinque membri sono di provenienza francese, tra cui Robert Peugeot, presidente della finanziaria di famiglia Ffp e futuro vicepresidente del gruppo, e l'ex numero uno di Axa Henri de Castries, prossimo 'senior independent director' di Stellantis.

A completare il board sarà Carlos Tavares, futuro AD del gruppo.

Il nuovo Cda prevede due rappresentati dei lavoratori. Quello scelto da Fca sarà Fiona Clare Cicconi, capo delle risorse umane del gruppo farmaceutico Astrazeneca.

Secondo la segretaria generale della Fiom Francesca Re David "la presenza dei lavoratori in Cda annunciata non ha avuto alcun confronto sindacale e si è ridotta alla nomina per Fca di una responsabile delle risorse umane, quindi nulla che alluda alla partecipazione dei lavoratori".

Il segretario nazionale Uilm responsabile del settore auto Gianluca Ficco afferma che la scelta di Cicconi è stata compiuta autonomamente da parte dell'azienda e "non è in alcun modo espressione dei lavoratori".

"Si tratta di un'occasione persa, giacché l'idea di avere un componente del Cda di Stellantis rappresentate dei lavoratori era stata avanzata proprio da Fca, sebbene in risposta al fatto che ciò già avviene in Psa, e sarebbe stata in sintonia con quel tipo di relazioni sindacali partecipative che anche in Italia stiamo costruendo", spiega Ficco in una nota.

"Quanto meno le chiederemo di farsi a sua volta promotrice di una procedura di consultazione che permetta in futuro di avere davvero un rappresentante in Cda espressione dei lavoratori", aggiunge.

In Italia non sono istituzionalizzate forme di rappresentanza dei lavoratori negli organi direttivi delle aziende, a differenza di quanto avviene in altri Paesi europei, quali la Francia, con relative procedure formali di individuazione dei rappresentanti stessi.

In rappresentanza dei lavoratori di PSA nel nuovo board di Stellantis siederà Jacques de Saint-Exupéry, già segretario del consiglio dei lavoratori del gruppo francese.

(Giulio Piovaccari, in redazione a Milano Cristina Carlevaro)