Italia Markets close in 7 hrs 52 mins

Fca-Psa: struttura governance favorirà efficienza -2-

Bos

Milano, 18 dic. (askanews) - È previsto un periodo di standstill di 7 anni a partire dal perfezionamento della fusione per le partecipazioni azionarie di EXOR N.V., Bpifrance8, Dongfeng Group (Dfg) e la famiglia Peugeot(Epf/Ffp). Unica eccezione, a Epf/Ffp sarà concesso di aumentare del 2,5% la propria partecipazione nella società risultante dalla fusione (o del 5% a livello di Groupe Psa), tramite l'acquisto di azioni da Bpifrance e/o da Dfg e/o sul mercato.

EXOR, Bpifrance e Epf/Ffp saranno inoltre soggetti ad un periodo di lock-up di 3 anni in relazione alle rispettive partecipazioni. Unica eccezione, a Bpifrance sarà concesso di ridurre del 5% la propria partecipazione in Groupe Psa o del 2,5% nella società risultante dalla fusione.

Dfg ha concordato di vendere, e Groupe Psa ha concordato di acquistare, 30,7 milioni di azioni prima del closing (tali azioni saranno cancellate). Con riferimento alla restante quota di partecipazione in Groupe Psa, Dfg sarà soggetta a lock-up fino al perfezionamento dell'operazione. Successivamente al closing, "Dfg deterrà quindi il 4,5% del nuovo gruppo".

Exor, Bpifrance, la famiglia Peugeot e Dongfeng "si sono individualmente e irrevocabilmente impegnati a votare a favore dell'operazione nelle rispettive assemblee di Fca e Groupe Psa. Prima del closing, Fca distribuirà ai propri azionisti un dividendo speciale di 5,5 miliardi di euro mentre Groupe Psa distribuirà ai propri azionisti la quota del 46% detenuta in Faurecia.

Inoltre, Fcaq continuerà a lavorare alla separazione della partecipazione detenuta in Comau, che sarà effettuata quanto prima successivamente al perfezionamento dell'operazione, a beneficio degli azionisti del nuovo gruppo. Questo "permetterà agli azionisti del nuovo gruppo di condividere equamente le sinergie e i benefici derivanti da una fusione, riconoscendo al contempo il valore significativo degli asset e dei punti di forza di Groupe Psa e di Fca in termini di quote di mercato e potenziale dei brand.

Ciascuna società intende distribuire un dividendo ordinario di 1,1 miliardi di euro nel 2020 relativo all'esercizio 2019, soggetto all'approvazione dei rispettivi consigli di amministrazione e azionisti. Al closing, gli azionisti di Groupe Psa riceveranno 1,742 azioni della società risultante dalla fusione per ogni azione di Groupe Psa detenuta, mentre gli azionisti di Fca avranno una azione della società risultante dalla fusione per ogni azione detenuta in Fca.