Italia markets open in 1 hour 48 minutes
  • Dow Jones

    34.764,82
    +506,50 (+1,48%)
     
  • Nasdaq

    15.052,24
    +155,40 (+1,04%)
     
  • Nikkei 225

    30.228,56
    +589,16 (+1,99%)
     
  • EUR/USD

    1,1740
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • BTC-EUR

    37.669,41
    -139,34 (-0,37%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.104,15
    -4,77 (-0,43%)
     
  • HANG SENG

    24.504,11
    -6,87 (-0,03%)
     
  • S&P 500

    4.448,98
    +53,34 (+1,21%)
     

Fed, Beige Book: crescita economia rallenta, inflazione sale. In metà distretti forti pressioni

·1 minuto per la lettura

L'economia degli Stati Uniti ha sofferto un rallentamento, che ha portato il suo tasso di crescita a indebolirsi lievemente a "un ritmo moderato". E' quanto emerge dal Beige Book, il rapporto sulle condizioni economiche degli Stati Uniti che la Fed pubblica otto volte l'anno e la cui ultima edizione si riferisce ai mesi di luglio e agosto. Il rallentamento è stato attribuito ai timori legati alla situazione sanitaria in Usa, legati alla diffusione della variante Delta. "La decelerazione dell'attività economica è da attribuire in gran parte alle al dietrofront nei viaggi, nelle uscite fuori a cena, nel turismo, che ha colpito la maggior parte dei distretti, e che ha rispecchiato i timori sulla sicurezza dovuti all'aumento dei casi della variante Delta e, in alcuni casi, a restrizioni internazionali ai viaggi", si legge nel report. Allo stesso tempo, riguardo all'inflazione, il Beige Book ha confermato che le aziende americane stanno facendo fronte a un aumento dei costi, aggravato dalla carenza delle materie prime e dei beni di produzione; in molte aree, secondo la Federal Reserve, le aziende saranno probabilmente costrette a riversare l'aumento dei costi sui consumatori. Dal rapporto della Fed è emerso che, in generale, l'inflazione "è solida a un ritmo elevato": la metà dei 12 distretti esaminati dalla banca centrale ha indicato una "forte" pressione e l'altra metà che ha parlato di pressioni "moderate". Tuttavia, i dettagli del rapporto mostrano che il problema dell'inflazione sta aumentando. Il parametro dell'inflazione preferito dalla Fed ha segnato un rialzo del 3,6% nel mese di luglio, e diversi altri indicatori hanno riportato una crescita ancora più elevata.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli