Fed, a marzo possibili cambiamenti nell'allentamento quantitativo

La Federal Reserve studierà a marzo degli importanti cambiamenti nel suo programma di allentamento quantitativo. Lo si apprende dalle minute dell'ultima riunione del FOMC , il comitato esecutivo della Banca Centrale degli Stati Uniti. Lo scorso 30 gennaio la Fed ha lasciato i suoi tassi d'interesse in un range compreso tra lo 0,00% e lo 0,25% e confermato che continuerà ad acquistare asset per $85 miliardi al mese. Dalle minute emerge che gli esponenti della Fed erano divisi su come procedere in futuro. Le proposte sono state molte. Alcuni membri della Fed hanno proposto di rallentare il ritmo degli acquisti di asset, altri di terminarlo prima che venga raggiunto l'obiettivo di un significativo miglioramento del mercato del lavoro. Anche una nuova idea è stata avanzata: sostituire il programma d'acquisto di asset con la promessa di non vendere asset per un periodo più lungo di quello previsto attualmente. Altri membri della Fed hanno avvertito che uno stop prematuro all'allentamento quantitativo potrebbe avere delle conseguenze negative per l'economia. Nel complesso molti membri della Fed erano preoccupati a causa dei costi e dei rischi legati all'acquisto di asset. Diversi esponenti della Fed hanno espresso il timore che gli investitori possano prendere dei rischi eccessivi a causa della politica monetaria ultra-espansiva. La prossima riunione del comitato esecutivo della Fed è in programma il 19-20 marzo.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.534,52 +3,44% 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.139,26 +1,54% 17:50 CEST
Ftse 100 6.584,17 0,65% 17:35 CEST
Dax 9.317,82 +1,57% 17:45 CEST
Dow Jones 16.424,85 +1,00% 22:31 CEST
Nikkei 225 14.417,68 +3,01%  

Ultime notizie dai mercati