Italia markets close in 5 hours 21 minutes
  • FTSE MIB

    24.031,69
    -56,96 (-0,24%)
     
  • Dow Jones

    33.821,30
    -256,33 (-0,75%)
     
  • Nasdaq

    13.786,27
    -128,50 (-0,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.508,55
    -591,83 (-2,03%)
     
  • Petrolio

    61,89
    -0,78 (-1,24%)
     
  • BTC-EUR

    46.115,34
    -131,03 (-0,28%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.267,19
    +32,77 (+2,65%)
     
  • Oro

    1.779,70
    +1,30 (+0,07%)
     
  • EUR/USD

    1,2012
    -0,0029 (-0,24%)
     
  • S&P 500

    4.134,94
    -28,32 (-0,68%)
     
  • HANG SENG

    28.621,92
    -513,81 (-1,76%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.961,60
    +21,14 (+0,54%)
     
  • EUR/GBP

    0,8617
    -0,0017 (-0,20%)
     
  • EUR/CHF

    1,1014
    -0,0003 (-0,03%)
     
  • EUR/CAD

    1,5122
    -0,0048 (-0,32%)
     

Fed, Powell rassicura: terremo linea morbida fino a piena occupazione

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 17 mar. (askanews) - La Federal Reserve ha confermato la linea ultra espansiva della politica monetaria negli Usa: tassi sui fed funds al minimo storico tra zero e lo 0,25% e avanti con il massiccio programma di acquisti di titoli di Stato, al ritmo di 80 miliardi di dollari al mese, a cui si aggiungono altri 40 miliardi al mese di bond garantiti.

L'istituzione monetaria ha rivisto al rialzo le previsioni di ripresa economica e di inflazione. Il Pil Usa segnerà un più 6,5% quest'anno e il caro vita si porterà al più 2,4%, secondo le stime aggiornate diffuse al termine del Fomc. Sul 2022 è atteso un più 3,3% del Pil e sul 2023 un più 2,2%, mentre l'inflazione dovrebbe tornare a moderarsi rispettivamente al 2% e al 2,1%.

Sempre la Fed prevede che il tasso di disoccupazione cali al 4,5% quest'anno, al 3,9% il prossimo e al 3,5% nel 2023. Si tratta delle prime proiezioni che incorporano gli effetti del nuovo pacchetto di stimoli voluto dall'amminsitrazione Biden.

Ma si tratta solo di previsioni, appunto, e nella conferenza stampa al termine del Fomc, il presidente Jerome Powell ha voluto rassicurare sul mantenimento a lungo di questa linea morbida, spiegando che l'impegno della Fed a prolungarla, fino a quando non avrà raggiunto i suoi obiettivi di inflazione e massimizzazione dell'occupazione, riguarda risultati "concreti", ha puntualizzato, non solo previsionali. Peraltro le prospettive di come sarà l'economia tra 2 o 3 anni restano "molto incerte", ha avvertito Powell.

Un certo nervosismo, sui mercati, circondava le nuove indicazioni previsionali sul futuro dei tassi di interesse. Perché su questo aspetto la Fed offre un sistema un po' contorto (dotplot) che indica cifre medie e poi il disaggregato delle attese dei componenti del direttorio sul futuro dei tassi. Ne è emerso che se la maggioranza dei 18 banchieri centrali Usa continua a prevedere che non subiscano rialzi fino a tutto il 2023, 4 invece prevedono un aumento già nel 2022 e 7 lo pronosticano nel 2023.

Powel però ha ridimensionato la rilevanza di questi aspetti e invitato a tenere presente l'impegno a perseguire la massima occupazione. Dopo le sue rassicurazioni, Wall Street ha visto miglioramenti della dinamica e chiuso tutta in positivo. Il dollaro per parte sua ha mostrato netti calmieramenti e l'euro è balzato fin sopra 1,1980. I rendimenti dei Treasuries decennali hanno chiuso in limatura all'1,64%, dopo che nel corso della seduta avevano sfiorato 1,68%.