Italia markets open in 4 hours 33 minutes
  • Dow Jones

    34.764,82
    +506,50 (+1,48%)
     
  • Nasdaq

    15.052,24
    +155,40 (+1,04%)
     
  • Nikkei 225

    30.196,16
    +556,76 (+1,88%)
     
  • EUR/USD

    1,1741
    -0,0006 (-0,05%)
     
  • BTC-EUR

    37.865,93
    +427,93 (+1,14%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.114,07
    +5,15 (+0,46%)
     
  • HANG SENG

    24.513,79
    +2,81 (+0,01%)
     
  • S&P 500

    4.448,98
    +53,34 (+1,21%)
     

Federbio firma manifesto Slow Food per vino buono, pulito e giusto

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 13 set. (askanews) - Si consolida la partnership tra FederBio, Slow Food e BolognaFiere avviata nel 2020 e finalizzata a incrementare le sinergie per promuovere un nuovo modello agricolo e alimentare, la conservazione del paesaggio e delle risorse della natura e mettere in luce le ricadute anche sociali che genera un sistema basato sulla produzione di cibo buono, pulito e giusto.

Nel percorso di collaborazione, in occasione di SANA 2021, FederBio ha firmato il Manifesto Slow Food per il vino buono pulito e giusto, il decalogo che fornisce le linee guida per una produzione vitivinicola improntata al rispetto del territorio, degli eco-sistemi e dei diritti di tutti gli attori della filiera.

FederBio si unisce così alla Slow Wine Coalition, la rete mondiale che coinvolge gli operatori del settore che puntano a una produzione basata su processi sostenibili in grado di favorire la tutela del paesaggio e una sempre maggiore crescita sociale e culturale dei modelli agricoli.

La sigla del Manifesto sancisce il ruolo centrale della produzione vitivinicola biologica nel percorso di transizione agroecologica. Dai dati presentati da SINAB a SANA 2021 emerge, infatti, che la superficie viticola bio italiana è cresciuta negli ultimi dieci anni di oltre il 124%.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli