Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.429,41
    -147,10 (-0,60%)
     
  • Dow Jones

    33.800,60
    +297,03 (+0,89%)
     
  • Nasdaq

    13.900,19
    +70,88 (+0,51%)
     
  • Nikkei 225

    29.768,06
    +59,08 (+0,20%)
     
  • Petrolio

    59,34
    -0,26 (-0,44%)
     
  • BTC-EUR

    51.019,04
    +1.451,32 (+2,93%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.235,89
    +8,34 (+0,68%)
     
  • Oro

    1.744,10
    -14,10 (-0,80%)
     
  • EUR/USD

    1,1905
    -0,0016 (-0,13%)
     
  • S&P 500

    4.128,80
    +31,63 (+0,77%)
     
  • HANG SENG

    28.698,80
    -309,27 (-1,07%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.978,84
    +1,01 (+0,03%)
     
  • EUR/GBP

    0,8684
    +0,0010 (+0,11%)
     
  • EUR/CHF

    1,0998
    -0,0014 (-0,12%)
     
  • EUR/CAD

    1,4906
    -0,0058 (-0,38%)
     

"Fedez è delicato, ho un debole per lui". Mara Maionchi e Fedez, torna la strana coppia dello spettacolo

Di Redazione Gente
·4 minuto per la lettura
Photo credit: Mara Maionchi
Photo credit: Mara Maionchi

From ELLE

Alzi la mano chi non ha bisogno di una risata. Leggera, liberatoria, distensiva. È l’obiettivo che si prefigge Lol: Chi ride è fuori, i cui protagonisti, vedi i paradossi dell’intrattenimento, devono divertire il pubblico restando però seri, serissimi alle battute del concorrente che va in scena. Chi ride è appunto fuori: dal programma. La trasmissione non è la solita gara di comici, almeno per due aspetti. Primo, va in onda su Amazon Prime Video, e si inserisce in un nuovo segmento di prodotti su piattaforma, oltre a film e serie Tv. Le puntate sono in tutto sei: quattro già disponibili dal primo aprile, le restanti due dall’8. In gara ci sono Elio, Caterina Guzzanti, Lillo, Angelo Pintus, Frank Matano, Katia Follesa, Ciro e Fru (i The Jackal), Michela Giraud e Luca Ravenna. Chi resterà serio a tutte le battute e le gag degli altri concorrenti si aggiudicherà centomila euro da devolvere a una causa benefica che lui (o lei) stesso sceglierà.

Photo credit: Mara Maionchi e Fedez
Photo credit: Mara Maionchi e Fedez

Altra ragione per non perdere lo show è lei, Mara Maionchi, la quasi ottantenne regina del piccolo schermo (li compie il 22 aprile, il giorno dopo un’altra regina, Elisabetta II, di cui Mara è grande fan), per niente spaventata, anzi esaltata da questa nuova esperienza, tutta digitale. "Sono seduta su un divano, in questa stanza chiamata control room, accanto a Fedez, che è il conduttore del programma. Insieme dobbiamo vigiliare sui comici in gara, essere veloci nell’individuare chi scoppia a ridere. C’è da divertirsi, non mi aspettavo di vederli così scatenati. Federico, Fedez, invece lo vedrete nell’inedita veste di vittima, la mia vittima, in senso buono: durante il programma gli ho fatto alcuni scherzi esilaranti di cui si è accorto solo al momento in cui l’ho fatto sobbalzare dal terrore".

Bisogna stare sempre attenti a Mara. "Io gioco, e so di poterlo fare perché con lui ho un bellissimo rapporto. Ci siamo conosciuti come giudici di X Factor [la prima edizione insieme è stata nel 2017, ndr]. Questa nostra sintonia è un po’ un mistero, perché anagraficamente siamo agli antipodi: ci separano 50 anni! Lui è un ragazzo pieno di inventiva, è uno che sa sperimentare, un protagonista della stagione storica che stiamo vivendo. Mentre io sono l’opposto, diciamoci la verità: sono vecchia. Lo si capisce dal modo che abbiamo di usare il cellulare: lui riesce a parlare a milioni di persone che lo seguono sui social. Io so soltanto premere l’invio di una chiamata e rispondere. Scherzi a parte, giovane o meno, Fedez è un signore. Ha una delicatezza d’altri tempi".

Photo credit: Mara Maionchi e Fedez
Photo credit: Mara Maionchi e Fedez

Ecco, come sempre la Maionchi trova il lato inedito nelle persone: la gentilezza di Fedez è un aspetto del carattere di questo ragazzo - nato rapper e oggi cantautore, intrattenitore, performer - che avevamo preso in considerazione solo da quando è diventato papà. "Certo, quello avrà contribuito. Ma in generale è un ragazzo che si sa emozionare, e non lo nasconde. È emotivamente esposto. Basta tornare all’ultimo Sanremo: era teso, l’ho percepito a pelle guardandolo dal divano di casa mia. E infatti gli ho scritto subito un messaggio per fargli i complimenti. La canzone che ha portato con Francesca Michielin, Chiamami per nome, era perfetta, loro giusti anche come coppia. Uno sforzo ripagato: so quanto lui si sia preparato".

Chiara Ferragni il 23 marzo ha dato alla luce la secondogenita Vittoria. "Ho scritto a Fedez, ovviamente. Ma prima di chiamarlo ho voluto aspettare: quando accogli a casa un bimbo appena nato, quello è un momento di intimità familiare speciale, che si vive con raccoglimento, come so che hanno fatto loro. Sono felice per Fedez: lui e Chiara, che ho conosciuto, sono una bellissima coppia. Sì, si sono spesi anche molto per gli altri nel terribile frangente della pandemia che abbiamo affrontato e che continuiamo a vivere. Nel privato sono una coppia normalissima e Federico è un papà che segue molto Leone: lo fa giocare, lo intrattiene. È stato bello conoscerlo anche in quella veste".

Mara racconta Fedez con un trasporto che quasi vien da chiedersi se non le sia mancato, dopo due femmine, Giulia e Camilla, un figlio maschio. "Fedez potrebbe essere mio nipote, altro che figlio! Scherzi a parte no, sono orgogliosa delle mie ragazze, che non ho avuto giovanissima. Dunque dopo la nascita di Camilla, nel 1981, con il Salerno [Alberto, suo marito, che lei chiama sorridendo per cognome, ndr] abbiamo deciso di fermarci. Mi era già andata bene, non volevo mettermi nell’ottica di ricorrere alla scienza. Dunque sono soddisfatta così". E poi un maschietto in casa c’è: Niccolò, il nipotino. "Purtroppo questa dannata pandemia ci ha un po’ isolati, a me e ad Alberto. Ma nel mio piccolo vedo la luce in fondo al tunnel: sono stata chiamata e ho fatto la prima dose di vaccino, quello di Pfizer. Avendo già avuto il Covid probabilmente sarà sufficiente. Ma mio marito, che ha dieci anni meno di me, invece non ha ancora avuto la dose. Quindi dovremo aspettare ancora, come sta accadendo in tutte le famiglie italiane, per tornare alla vera normalità". C’eravamo lasciati, l’ultima volta, sognando la tua festa per gli 80 anni. "Ora non è possibile, per ovvie ragioni. Ma resterò ottantenne per tutto il 2021. Io non demordo, ci conto".

Testo di Francesco Vicario

Tutte le foto sono state pubblicate da Gente