Italia Markets closed

Condannato a 30 anni per femminicidio: si suicida

Francesco Mazzega, il 38enne friulano che nel 2017 uccise la fidanzata Nadia Orlando, si è suicidato ieri sera nel giardino di casa a Muzzana del Turgnano. L’uomo, che si trovava agli arresti domiciliari, venerdì si era visto confermare la condanna a 30 anni per l’omicidio della 21enne.

Secondo quanto riportato da Il Messaggero Veneto Mazzega si è impiccato nel giardino di casa nella tarda serata di ieri. Dopo la sentenza di conferma della pena a 30 anni di carcere, l'uomo era tornato a casa dei genitori, a Muzzana del Turgnano, agli arresti domiciliari, con il braccialetto elettronico.

A trovarlo sono stati i parenti che hanno chiamato i soccorsi e i sanitari del 118. Dopo oltre 40 minuti di tentativi per rianimarlo i soccorsi non hanno potuto far altro che constatare il decesso del 38enne.

Nel luglio 2017 Mazzega uccise la fidanzata Nadia Orlando, di Vidulis di Dignano (Udine), a pochi passi da casa. La giovane, secondo quanto raccontato dallo stesso killer, venne uccise perché voleva porre fine alla relazione col 38enne. Mazzega vagò con il cadavere della donna in auto per tutta la notte.

GUARDA ANCHE - I numeri del femminicidio