Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.938,52
    -66,88 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    34.580,08
    -59,71 (-0,17%)
     
  • Nasdaq

    15.085,47
    -295,85 (-1,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.029,57
    +276,20 (+1,00%)
     
  • Petrolio

    66,22
    -0,28 (-0,42%)
     
  • BTC-EUR

    43.143,61
    +380,46 (+0,89%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.367,14
    -74,62 (-5,18%)
     
  • Oro

    1.782,10
    +21,40 (+1,22%)
     
  • EUR/USD

    1,1317
    +0,0012 (+0,10%)
     
  • S&P 500

    4.538,43
    -38,67 (-0,84%)
     
  • HANG SENG

    23.766,69
    -22,24 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.080,15
    -27,87 (-0,68%)
     
  • EUR/GBP

    0,8544
    +0,0050 (+0,59%)
     
  • EUR/CHF

    1,0378
    -0,0019 (-0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4528
    +0,0056 (+0,39%)
     

Ferrari alza guidance Ebitda 2021 dopo prima trimestrale sotto Ceo Vigna

·1 minuto per la lettura
Il Cavallino Rampante all'esterno della fabbrica Ferrari a Maranello

MILANO (Reuters) - Ferrari ha alzato la attese sull'Ebitda 2021 dopo una solida crescita di ricavi e margini nel terzo trimestre sia rispetto all'anno scorso sia rispetto ai livelli pre-pandemici del 2019.

"I forti risultati del terzo trimestre sono un importante passo avanti verso la guidance 2021 rivista al rialzo", dice nella nota il neo Ceo Benedetto Vigna che parla di "raccolta ordini record a livello globale, in particolare in Cina e Usa".

Nel terzo trimestre le vetture consegnate hanno raggiunto le 2.750 unità, con un incremento del 18,9% sul 2020.

I ricavi netti si sono attestati a 1,053 miliardi, in crescita del 18,6% rispetto all'anno precedente e del 15,1%rispetto al 2019.

L'Ebitda è pari a 371 milioni, in aumento del 12,4% rispetto al 2020 e del 19,6% rispetto al 2019. Il dato è leggermente sopra le attese degli analisti 365 milioni, secondo un sondaggio Reuters.

Per il 2021 Ferrari punta ora a un Ebitda di circa 1,52 miliardi di euro da una precedente indicazione di 1,45-1,50 miliardi di euro.

Per i ricavi l'approccio è stato invece un po' più cauto: il fatturato di fine anno è atteso ora minore o uguale a 4,3 miliardi, contro una guidance precedente di circa 4,3 miliardi.

Il titolo ha reagito con un iniziale ribasso dopo la trimestrale e intorno alle 14 cede l'1,7% in un mercato solo leggermente negativo.

(In redazione a Milano Claudia Cristoferi, Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli