Italia markets open in 6 hours 52 minutes
  • Dow Jones

    34.584,88
    -166,42 (-0,48%)
     
  • Nasdaq

    15.043,97
    -137,93 (-0,91%)
     
  • Nikkei 225

    30.500,05
    +176,75 (+0,58%)
     
  • EUR/USD

    1,1729
    -0,0003 (-0,02%)
     
  • BTC-EUR

    40.283,54
    -1.183,80 (-2,85%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.185,33
    -40,20 (-3,28%)
     
  • HANG SENG

    24.920,76
    +252,96 (+1,03%)
     
  • S&P 500

    4.432,99
    -40,76 (-0,91%)
     

Ferrari presenta risultati trimestrali brillanti e snobba la Formula E: “Non interessati”

·2 minuto per la lettura
Ferrari presenta risultati trimestrali brillanti e snobba la Formula E: “Non interessati”
Ferrari presenta risultati trimestrali brillanti e snobba la Formula E: “Non interessati”

I ricavi netti fra aprile e giugno sono pari a 1.035 milioni, quasi il doppio rispetto allo stesso trimestre del 2020. Elkann chiude all’ipotesi Formula E

Ferrari chiude il trimestre in forte crescita. Nel secondo semestre 2021 il Cavallino rampante ha messo a segno un utile netto di 206 milioni di euro, contro i 9 milioni dello stesso periodo del 2020. Aumentano anche le consegne di auto (+93%) a 2.865 unità, considerando che il secondo trimestre del 2020 era stato fortemente rallentato dalla pandemia. Il titolo frena però in Borsa, scivolando in fondo al Ftse Mib (-1,55%), nonostante i numeri positivi che restano al vaglio degli analisti. E snobba la Formula E.

NIENTE FORMULA E

Ferrari non è interessata a prendere parte al campionato di Formula E, dedicato alle monoposto elettriche. A comunicarlo è il ceo di Ferrari, John Elkann, rispondendo alle domande degli analisti, nel corso della presentazione dei risultati del secondo trimestre 2020. Il Cavallino rampante ha intenzione di aumentare la sua dimensione sportiva ma la Casa di Maranello non intende includere la Formula E tra le nuove competizioni sportive da considerare.

LIVELLI PRE-COVID

Le consegne della Casa di Maranello sono tornate sui valori pre-Covid, in linea con quelle del secondo trimestre 2019 (+0,5%). I ricavi del periodo ammontano a 1,035 miliardi di euro, +81% sul 2020 e +5,2% rispetto al 2019. L’ebitda è pari a 386 milioni di euro (+210%) con margine al 37,4% dal 21,9% e l’ebit si attesta a 274 milioni, contro i 23 milioni del secondo trimestre dell’anno scorso. Il margine è salito al 26,5% dal 4%. Il Free cash flow industriale ammonta a 113 milioni di euro e la guidance 2021 è stata alzata da circa 350 milioni a circa 450 milioni di euro.

RICAVI A 2,046 MILIARDI NEL SEMESTRE

I ricavi nel primo semestre 2021 sono stati di 2,046 miliardi di euro (+36%), le consegne di 5.456 unità (+32%), l’utile di 412 milioni di euro (+135%), l'ebitda di 762 milioni (+73%), e l'ebit di 540 milioni (+122%). Tornando ai dati del secondo trimestre 2021, le vendite nell’area Emea sono state pari a 1.337 unità (+89%), nelle Americhe 649 unità (+70%), in Cina Continentale, Hong Kong e Taiwan 166 unità (+564%) e nel resto dell’Apac 533 unità (+92).

LA FORZA DI FERRARI

“Questo eccellente secondo trimestre conferma la forza di Ferrari e del suo modello di business senza eguali”, ha commentato così i risultati del secondo trimestre 2021 il presidente e ad, John Elkann. “Ogni Ferrari che presentiamo definisce nuovi standard di innovazione, bellezza e unicità, le fondamenta del vero lusso. Con l'avvicinarsi del nostro 75esimo anniversario l'anno prossimo, le nostre opportunità non sono mai state più vaste e ampie”.

ALTRE NEWS DI FINANCIALOUNGE.COM:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli