Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.965,63
    -127,47 (-0,55%)
     
  • Dow Jones

    31.496,30
    +572,16 (+1,85%)
     
  • Nasdaq

    12.920,15
    +196,68 (+1,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.864,32
    -65,78 (-0,23%)
     
  • Petrolio

    66,28
    +2,45 (+3,84%)
     
  • BTC-EUR

    39.941,59
    -1.036,89 (-2,53%)
     
  • CMC Crypto 200

    982,93
    +39,75 (+4,21%)
     
  • Oro

    1.698,20
    -2,50 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1925
    -0,0054 (-0,45%)
     
  • S&P 500

    3.841,94
    +73,47 (+1,95%)
     
  • HANG SENG

    29.098,29
    -138,50 (-0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.669,54
    -35,31 (-0,95%)
     
  • EUR/GBP

    0,8605
    -0,0011 (-0,13%)
     
  • EUR/CHF

    1,1082
    -0,0040 (-0,36%)
     
  • EUR/CAD

    1,5074
    -0,0087 (-0,58%)
     

Ferrari, conti 2020 in calo ma meglio di guidance, deludono proiezioni 2021

·2 minuto per la lettura
Logo Ferrari sul modello Ferrari Roma

MILANO (Reuters) - Ferrari batte la guidance con i risultati 2020 e punta a una performance in forte recupero per il 2021 salvo nuove restrizioni che dovessero rendersi necessarie per la pandemia del Covid-19.

Il mercato, tuttavia, è rimasto deluso proprio dalla guidance per il 2021 e punisce il titolo che alle 13,30 cede 1,3% a 174,1 euro, dopo aver annullato i guadagni precedenti, a fronte di un settore auto europeo in rialzo del 2,05%.

Nel 2020 il gruppo ha registrato un utile netto adjusted di 534 milioni di euro, in calo del 24% rispetto al 2019, e un eps diluito per azione di 2,88 euro, dice una nota.

I ricavi netti si sono attestati a 3,46 miliardi con un calo dell'8,1%, mentre l'ebitda adjusted è di 1,143 miliardi, in calo del 10%. Ebit a 716 milioni con un decremento del 21,9% sul 2019.

A novembre in occasione dei conti del terzo trimestre, Ferrari aveva rivisto la guidance 2020 indicando ricavi sopra i 3,4 miliardi, un ebitda adjusted attorno a 1,125 miliardi e un ebit adjusted intorno a 700 milioni.

Per l'anno in corso Ferrari vede ricavi intorno ai 4,3 miliardi, un ebitda adjusted a 1,45-1,5 miliardi, un ebit adj a 0,97-1,02 miliardi. La guidance è valida "a condizione che l'operatività non sia impattata da ulteriori restrizioni dovute alla pandemia da Covid-19", si legge nella nota.

Il free cash flow industriale è stato positivo per 172 milioni nel 2020 ed è visto a circa 350 milioni quest'anno.

"E' un buon insieme di risultati per il quarto trimestre ma la guidance è in qualche modo deludente", scrivono in un report gli analisti di Citi riferendosi in particolare alle proiezioni 2021 su ebit e free cash flow.

Un trader milanese parla di previsioni 2021 non così 'bullish' come atteso. "Sono stati un po' cauti", spiega.

Per ciò che riguarda l'individuazione del nuovo Ceo dopo le dimissioni di Louis Camilleri con interim per il presidente John Elkann, la nota spiega che "il consiglio di amministrazione gestirà il processo già avviato di identificazione del successore".

(Gianluca Semeraro, in redazione a Milano Sabina Suzzi)