Italia markets open in 6 hours 15 minutes
  • Dow Jones

    34.021,45
    +433,79 (+1,29%)
     
  • Nasdaq

    13.124,99
    +93,31 (+0,72%)
     
  • Nikkei 225

    27.866,03
    +418,02 (+1,52%)
     
  • EUR/USD

    1,2079
    -0,0006 (-0,05%)
     
  • BTC-EUR

    41.284,62
    -308,38 (-0,74%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.360,24
    -27,67 (-1,99%)
     
  • HANG SENG

    27.718,67
    -512,37 (-1,81%)
     
  • S&P 500

    4.112,50
    +49,46 (+1,22%)
     

Ferraro (Tcl): "Con la pandemia saltati i piani del 5G in Italia, operatori non ne parlano più"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·3 minuto per la lettura

In Italia gli operatori di telecomunicazione "avevano i piani per il 5G, ma per far fronte all'onda della didattica a distanza e del lavoro a distanza, hanno dovuto potenziare la rete 4G. Non è stata una scelta sbagliata, alla fine tutti si sono collegati, ma i progetti sul 5G sono andati all'aria, non ne parlano più". Lo dice, all'Adnkronos, il country manager di Tcl Mobile Italia Flavio Ferraro, spiegando come questo "non abbia permesso all'azienda di raggiungere risultati migliori" nel segmento degli smartphone 5G nelle fasce medie e basse e a cifre abbordabili. Una scelta, quella di Tcl sul fronte dei prezzi, che Ferraro definisce come la volontà di "democratizzare" la tecnologia.

"Prendiamo i telefoni foldable - dice - sono interessanti, molto belli e noi come gruppo siamo anche fortemente coinvolti nel settore perché produciamo display. Ma questa non è democratizzazione, è business, ricerca di nuove nicchie di mercato. La democratizzazione è quando tu, nel 2020, fai un prodotto 5G a 299 euro, con tutte le difficoltà del caso nel venderlo questo prodotto, perché un telefono 5G ha un prezzo più elevato rispetto all'equivalente 4G".

Guardando poi alla situazione generale legata alla pandemia, aggiunge Ferraro, "i numeri del 2020 lo mettono nero su bianco: c'è stata un'impennata di computer, stampanti e router. Il telefono è rimasto stabile, ma è oggettiva la necessità di connessione. Io plaudo al Pnrr - aggiunge commentando la spinta tecnologica voluta dal governo nel documento - ma fino a oggi in Italia, in verità, il digital divide non è mai stato affrontato bene. Ci sono zone dove è impossibile portare la fibra. Bisogna trovare soluzioni ibride, sarebbe così semplice", aggiunge Ferraro.

Ultimo telefono presentato da Tcl è il Pro 20 5G, un dispositivo che si colloca nella fascia media ma che ha caratteristiche da smartphone di fascia più alta. Oltre alla connettività 5G, il modello punta molto sulla qualità del display e su quello delle fotocamere. "Queste ultime - ricorda Ferraro - hanno sensori Sony con stabilizzazione ottica. Nella distrazione del commercio ci si dimentica del dettaglio. Abbiamo fatto un bel prodotto, che pur essendo posizionato su una fascia bassa, dimostra che sappiamo fare i telefoni dove qualità è la parola chiave".

Il punto di forza è, appunto, il display: un Amoled curvo da 6,67 pollici, con tecnologia Nxtvision 2.0 Intelligent Display, alimentata da Pixelworks. La tecnologia proprietaria di Tcl di seconda generazione fornisce accuratezza dell’immagine e il miglioramento visivo Ai è in grado di riconoscere i diversi contenuti e scenari, regolando automaticamente colore, contrasto e nitidezza per una calibrazione più accurata. Tcl 20Pro 5G supporta anche la riproduzione Hdr10 per lo streaming di serie TV, documentari e film su Netflix. Come ricorda l'azienda nella scheda del prodotto, il laboratorio indipendente Dxomark ha testato TCL 20Pro 5G e "lo ha premiato con una valutazione del display di 89, posizionandolo tra i migliori dispositivi mobile, alla pari di altri smartphone dal prezzo decisamente superiore".

Quanto al comparto fotografico, il dispositivo è dotato di quattro fotocamere posteriori, complete di sensore principale Sony Imx, tra cui un obiettivo ultra-wide, uno macro e uno di profondità. Infine, una fotocamera frontale da 32Mp abilitata all'Hdr completa il comparto fotografico. Quanto alla durata, secondo Tcl il nuovo smartphone fornisce più di un giorno intero di batteria ed è dotato della tecnologia di ricarica veloce, oltre che wireless. E’ inoltre equipaggiato con uno storage interno di 256 gigabyte e una capacità micro Sd fino a 1 terabyte.