Italia markets close in 7 hours 42 minutes
  • FTSE MIB

    26.908,34
    -62,61 (-0,23%)
     
  • Dow Jones

    35.756,88
    +15,73 (+0,04%)
     
  • Nasdaq

    15.235,71
    +9,01 (+0,06%)
     
  • Nikkei 225

    29.098,24
    -7,77 (-0,03%)
     
  • Petrolio

    83,48
    -1,17 (-1,38%)
     
  • BTC-EUR

    51.719,04
    -2.441,50 (-4,51%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.456,18
    -48,97 (-3,25%)
     
  • Oro

    1.786,70
    -6,70 (-0,37%)
     
  • EUR/USD

    1,1614
    +0,0012 (+0,10%)
     
  • S&P 500

    4.574,79
    +8,31 (+0,18%)
     
  • HANG SENG

    25.607,26
    -431,01 (-1,66%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.221,65
    -2,32 (-0,05%)
     
  • EUR/GBP

    0,8436
    +0,0015 (+0,18%)
     
  • EUR/CHF

    1,0648
    -0,0018 (-0,17%)
     
  • EUR/CAD

    1,4392
    +0,0026 (+0,18%)
     

Festa Roma, Jessica Chastain: la mia predicatrice oltre lo scandalo

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 14 ott. (askanews) - Jessica Chastain apre la Festa di Roma con una interpretazione che fa già pensare agli Oscar: l'attrice americana ha infatti presentato oggi "The Eyes of Tammy Faye", il film da lei coprodotto che dà il via a questa sedicesima edizione. Diretto da Michael Showalter e basato su una storia vera, narra la straordinaria ascesa, caduta e redenzione della telepredicatrice evangelica Tammy Faye Bakker, che fra gli anni Settanta e Ottanta insieme al marito Jim Bakker (interpretato da Andrew Garfield) fondò il più importante network televisivo religioso statunitense. Tammy Faye diventò una leggenda per le sue ciglia, il suo modo di cantare e il suo entusiasmo nell'accogliere persone di ogni estrazione sociale. Nel corso degli anni, tuttavia, irregolarità finanziarie e scandali rovesciarono quell'impero multimilionario così accuratamente costruito.

L'attrice, accompagnata a Roma dalla produttrice Kelly Carmichael e dall'attore Vincent D'Onofrio, ha rivelato che conosceva quello scandalo dai media, ma è stato un documentario sulla Faye ad averla interessata, e subito ne ha comprato i diritti per farne un film. Tammy Faye è stata spesso dileggiata per il trucco eccessivo, il suo essere sopra le righe, ma per Chastain nascondeva altro: "Credo che Tammy avesse una grande fede, credesse veramente in qualcosa di più grande: io non giudico, ma penso fosse sincera, la fede era la sua ossessione e voleva che tutti credessero. - ha affermato l'attrice - Era cresciuta in una Chiesa pentecostale molto conservatrice, sapeva cosa si provasse a non essere amata e voleva che tutti provassero amore".

Voce squillante, vestiti e gioielli vistosi, grandi sorrisi ed un'energia che bucava lo schermo: questo era Tammy Faye. Per interpretarla Chastain ha guardato per anni tutti i suoi filmati, ha incontrato i due figli, l'ha studiata in ogni dettaglio: "Di lei ho amato la sua apertura, la risata che era vicina al pianto, riusciva a creare un legame con le persone, creava connessione. - ha affermato - E' stato difficile interpretare una persona senza confini". Dietro a quell'impero, che il marito costruì senza scrupoli, c'era comunque una persona sicuramente un po' infantile e ingenua, ma che si schierava sinceramente contro la condanna agli omosessuali e a favore dei diritti di tutti: "Lei credeva che tutti fossero uguali, voleva che le persone venissero amate nello stesso modo. - ha spiegato l'attrice - Pensava che il modo migliore per servire Dio fosse combattere le disuguaglianze a favore di giustizia e parità". A proposito della figura del marito, di cui Tammy fu in qualche modo anche vittima, Chastain ha affermato: "Volevo guardare lui attraverso gli occhi di lei, volevo che lei fosse guardata e riconosciuta per quello che era".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli