Italia markets open in 2 hours 3 minutes

Festival di Berlino, tutti i premi: Elio Germano miglior attore

Festival di Berlino, tutti i premi: Elio Germano miglior attore

Si è conclusa l’edizione 2020 della Berlinale, il festival del cinema di Berlino. Tra i premiati, c’è anche un talento italiano.

L'orso d'oro della Berlinale 2020 va al film There Is No Evil dell'iraniano Mohammad Rasoulof, a cui stasera è stato impedito di essere presente a Berlino. L'orso d'argento va al regista coerano Hong Sangsoo, che ha portato al concorso The woman who ran.

L'orso d'argento alla migliore attrice è stato assegnato a Paula Beer, interprete del film tedesco "Undine", di Christian Petzold.

VIDEO - Coronavirus, cambia la data di uscita di molti film

Grande soddisfazione per l’Italia: l’orso d’argento al migliore attore va a Elio Germano per "Volevo Nascondermi" di Giorgio Diritti dedicato al pittore Ligabue.

In più, il premio alla migliore sceneggiatura è andato a un altro film italiano: “Favolacce” di Damiano D’innocenzo e Fabio D’Innocenzio.

"La maestria geniale di Elio Germano e l'innovativa esperienza dei fratelli D'Innocenzo confermano il momento d'oro per il cinema italiano, la sua qualità creativa e produttiva. Tanto più in un momento drammaticamente difficile per le nostre sale in tempi di coronavirus, i successi di Berlino ci inducono a reagire con orgoglio e spirito di comunità". Così in una nota il presidente dell'Anica Francesco Rutelli dopo aver appreso dei due riconoscimenti al festival di Berlino al cinema italiano.

"Un grande giorno per il cinema italiano. Orgogliosi dell'orso d'argento ad Elio Germano per Volevo Nascondermi di Giorgio Diritti dedicato al pittore Ligabue e per la migliore sceneggiatura a Favolacce di Damiano e Fabio D'Innocenzo". E' l'applauso del ministro della cultura Dario Franceschini, che sottolinea: "questi due prestigiosi riconoscimenti confermano la qualità, la vitalità e la contemporaneità del cinema italiano, capace di raccontare al mondo storie universali con eleganza ed originalità".

Elio Germano: “Dedico il premio a tutti gli emarginati”

"Volevo ringraziare tutte le persone che hanno contribuito a questo film, che è stato molto faticoso...Quindi tutte le persone coinvolte in questo lavoro, da Giorgio Diritti ai produttori e ai volontari, che ci hanno aiutato molto". È quello che ha detto stasera Elio Germano, sul palco del Gala della Berlinale, nel ritirare l'orso d'argento come migliore attore della 70/ima edizione del festival. "Lo voglio dedicare, questo premio, a tutti gli storti, tutti gli sbagliati, tutti gli emarginati, tutti i fuori casta - ha aggiunto - e ad Antonio Ligabue e alla grande lezione che ci ha dato, che è ancora con noi, che quello che facciamo in vita rimane. Lui diceva sempre 'Un giorno faranno un film su di me', ed eccoci qui!"