Italia markets open in 8 hours 15 minutes
  • Dow Jones

    33.800,60
    +297,00 (+0,89%)
     
  • Nasdaq

    13.900,19
    +70,89 (+0,51%)
     
  • Nikkei 225

    29.768,06
    +59,06 (+0,20%)
     
  • EUR/USD

    1,1903
    -0,0017 (-0,14%)
     
  • BTC-EUR

    50.429,16
    +406,89 (+0,81%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.235,89
    +8,35 (+0,68%)
     
  • HANG SENG

    28.698,80
    -309,30 (-1,07%)
     
  • S&P 500

    4.128,80
    +31,63 (+0,77%)
     

Fiammetta La Guidara: deceduta la giornalista appassionata di motori

·2 minuto per la lettura
Lutto
Lutto

Un nuovo lutto affligge il mondo del motorsport italiano: dopo la scomparsa a causa di complicanze indotte dal coronavirus di Fausto Gresini, è deceduta anche la giornalista sportiva Fiammetta La Guidara.

Motorsport in lutto: deceduta Fiammetta La Guidara

La giornalista Fiammetta La Guidara si è improvvisamente spenta nella notte tra lunedì 22 e martedì 23 febbraio. Al momento, non è ancora stato reso pubblico cosa abbia provocato la prematura scomparsa della donna, che avrebbe compiuto i 51 anni d’età il prossimo 25 settembre.

Fiammetta La Guidara era figlia di Franco La Guidara, scrittore e giornalista che ha firmato svariati saggi, romanzi e reportage. Proprio dal padre, Fiammetta La Guidara aveva ereditato la propensione alla scrittura e al giornalismo, fondendo una simile vocazione con la passione per i motori. A partire dall’adolescenza, infatti, aveva iniziato a seguire le gare del motomondiale in televisione e, a 16 anni, aveva preso il patentino per la moto. Non ancora ventenne, invece, aveva avviato alcune collaborazioni giornalistiche con la rivista mensile afferente alla Federazione Motociclistica Motitalia, con il settimanale Motorsprint, con L’Intrepido Sport e con La Gazzetta dello Sport.

Il successo televisivo della giornalista sportiva

Oltre ad essere stata una collaboratrice storica di riviste specializzate come Moto Sprint e InMoto, Fiammetta La Guidara ha avuto svariate esperienze in televisione in qualità di telecronista ma anche ricoprendo il ruolo di addetta stampa per la Federazione Motociclistica Italiana.

In particolare, l’esordio televisivo della professionista è avvenuto nel corso del 2003, sul canale Sky Nuvolari TV, quando viene scelta come telecronista per Nuvolari in occasione del Campionato Mondiale Supermoto. In questo modo, Fiammetta La Guidara diventa la prima voce femminile italiana incaricata di commentare un campionato motociclistico.

Altre esperienze significative della sua carriera riguardano la sua partecipazione ai Rally dei Faraoni in Egitto e la realizzazione della serie di documentari dedicati alle Case motociclistiche battezzata «Segreti di Fabbrica», commissionata sempre da Nuvolari.

Tra i suoi ultimi impieghi, infine, è possibile citare il ruolo da telecronista ricoperto durante il Campionato italiano CSAI Karting e il Campionato Italiano di Velocità di Motociclismo nelle classi Supersport 600 e 125 e Superbike.