Fiat: azienda apre sui minimi, trattativa prosegue domani

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
BELI.PA29,980,88
F.MI8,890,18

(ASCA) - Torino, 16 gen - Ancora una notte di riflessione, ma dovrebbe delinearsi una soluzione per il contratto Fiat (Milano: F.MI - notizie) in discussione all'Unione industriale di Torino. L'azienda sarebbe infatti disponibile a concedere per il 2013 un aumento del minimo in busta paga per i circa 82mila dipendenti del gruppo, abbandonando la strada del legame con la ''effettiva prestazione'' che avrebbe escluso o diminuito il beneficio per tutti gli assenti a cominciare dai cassaintegrati, oltre a essere ininfluente ai fini pensionistici. Tuttavia la Fiat che inizialmente aveva indicato un aumento di 40 euro solo di ''produttivita'' non e' entrata nel merito dell'entita' dell'aumento, dichiarando che la stessa cifra (40 euro) concessa sul minimo salariale e' ovviamente molto ''piu' impattante'', in quanto condiziona tutte le voci variabili della busta paga come maggiorazioni e straordinari. La parte economica del contratto avra' valore per un solo anno e sia le condizioni economiche per il biennio 2014-2015 che quelle normative verranno definite nel corso di quest'anno. Le (Parigi: FR0000072399 - notizie) parti hanno deciso di aggiornare la trattativa a domani alle 11. Tra gli altri aspetti economici da definire la conferma dei 103 euro di produttivita' scaduti il 31 dicembre scorso, che dovranno pero' essere classificati con parametri piu' omogenei rispetto al recente accordo nazionale. Cautela da parte dei sindacati: ''Il contratto si deve chiudere in fretta - osserva Eros Panicali segretario nazionale Uilm - ma se questa possibilita' non c'e' dobbiamo mettere in conto che il contratto si possa chiudere anche un po' piu' in la''': Per Ferdinando Uliano segretario nazionale Fim e' ''positivo che l'azienda abbia accettato di ragionare sull'incremento dei minimi, ma non avendo una risposta complessiva sul quantum e non avendo anche indicazione sugli altri equilibri bisogna vedere se domani ci saranno i presupposti per un accordo''.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.675,75 -1,18% 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.175,97 0,74% 17:50 CEST
Ftse 100 6.674,74 0,11% 17:35 CEST
Dax 9.544,19 0,58% 17:45 CEST
Dow Jones 16.501,65 0,08% 22:30 CEST
Nikkei 225 14.546,27 +1,09%  

Ultime notizie dai mercati