Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.178,80
    +171,40 (+0,78%)
     
  • Dow Jones

    30.218,26
    +248,74 (+0,83%)
     
  • Nasdaq

    12.464,23
    +87,05 (+0,70%)
     
  • Nikkei 225

    26.751,24
    -58,13 (-0,22%)
     
  • Petrolio

    46,09
    +0,45 (+0,99%)
     
  • BTC-EUR

    15.738,96
    +23,18 (+0,15%)
     
  • CMC Crypto 200

    365,19
    -14,05 (-3,71%)
     
  • Oro

    1.842,00
    +0,90 (+0,05%)
     
  • EUR/USD

    1,2127
    -0,0022 (-0,18%)
     
  • S&P 500

    3.699,12
    +32,40 (+0,88%)
     
  • HANG SENG

    26.835,92
    +107,42 (+0,40%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.539,27
    +22,17 (+0,63%)
     
  • EUR/GBP

    0,9019
    -0,0006 (-0,07%)
     
  • EUR/CHF

    1,0811
    -0,0009 (-0,08%)
     
  • EUR/CAD

    1,5490
    -0,0127 (-0,81%)
     

Fiat Chrysler, Ebit adj trim3 a 2,3 mld trainato da Nord America

·1 minuto per la lettura
Logo di Fiat Chrysler Automobiles (Fca) a Torino
Logo di Fiat Chrysler Automobiles (Fca) a Torino

MILANO (Reuters) - Fiat Chrysler chiude il terzo trimestre con un Ebit adjusted di 2,3 miliardi di euro, sostenuto in particolare dal risultato del Nord America.

Il dato si confronta con una stima di 1,152 miliardi raccolta in un sondaggio Reuters.

"I risultati record sono stati trainati dalla fenomenale performance del nostro team in Nord America", commenta nella nota sui risultati il Ceo Mike Manley.

In Nord America, la forte domanda di Ram e Jeep e la disciplina su incentivi e costi di gestione ha generato un Ebit adjusted record di 2,5 miliardi, sottolinea il comunicato.

Il gruppo ha reintrodotto la guidance per l'intero esercizio 2020 con Ebit adjusted tra 3 e 3,5 miliardi di euro, precisando tuttavia che "questa guidance assume che non vi siano ulteriori significative interruzioni a causa del Covid-19".

Nel trimestre l'utile netto si attesta a 1,2 miliardi (adjusted a 1,5 miliardi) e il free cash flow industriale a 6,7 miliardi di euro, con un impatto positivo di 5,6 miliardi per il recupero del capitale di funzionamento. I ricavi scendono del 6% a 25,8 miliardi.

La guidance 2020 prevede un free cash flow industriale tra negativo per 1 miliardo e 0 miliardi.

La liquidità disponibile è pari a 27,1 miliardi a fine trimestre, esclusa la quota inutilizzata di 1,1 miliardi della linea di credito Intesa Sanpaolo da 6,3 miliardi.

(Sabina Suzzi, in redazione a Milano Maria Pia Quaglia)