Italia markets closed
  • Dow Jones

    27.516,30
    -819,27 (-2,89%)
     
  • Nasdaq

    11.288,44
    -259,84 (-2,25%)
     
  • Nikkei 225

    23.494,34
    -22,25 (-0,09%)
     
  • EUR/USD

    1,1829
    -0,0039 (-0,33%)
     
  • BTC-EUR

    10.915,49
    -183,59 (-1,65%)
     
  • CMC Crypto 200

    257,36
    -6,05 (-2,30%)
     
  • HANG SENG

    24.918,78
    +132,68 (+0,54%)
     
  • S&P 500

    3.382,35
    -83,04 (-2,40%)
     

Fidanzati uccisi, omicida interrogato in carcere: "Ha risposto a tutte le domande"

Primo Piano
·1 minuto per la lettura

Si è conclusa nel penitenziario di Lecce l'udienza di convalida del fermo di Antonio De Marco, lo studente 21enne reo confesso dell'omicidio dell'arbitro Daniele De Santis e della fidanzata Eleonora Manta.

LEGGI ANCHE: Omicidio De Santis: "Antonio voleva leggere il terrore nei loro occhi"

Al termine dell’interrogatorio, durato tre ore circa, il gip Michele Toriello ha convalidato l’arresto confermando la custodia cautelare in carcere.

"L'atteggiamento del nostro assistito è stato collaborativo - hanno detto all'uscita dal carcere gli avvocati difensori Starace e Bellisario - fornendo la ricostruzione dei fatti". "Ha risposto a tutte le domande", hanno ribadito i legali senza però aggiungere altro in merito al quesito se De Marco abbia fornito indicazioni relative al movente che, secondo le dichiarazioni del reo confesso, sarebbe l'invidia e la rabbia per la felicità della coppia.

In un breve incontro con i suoi legali prima dell'inizio dell'udienza, De Marco avrebbe escluso ogni coinvolgimento sentimentale nella vicenda.

Ai giornalisti che chiedevano se l’omicida fosse apparso pentito, gli avvocati hanno risposto: "De Marco è ancora molto scosso e provato per l'accaduto".

VIDEO - Omicidio Lecce, l'inquilino: "Daniele? Lo abbiamo visto crescere"

Ora i legali difensori potrebbero chiedere una perizia psichiatrica per valutare la personalità dell'aspirante infermiere che, a quanto si apprende, solo in queste ore avrebbe preso coscienza della gravità dei suoi atti.

LEGGI ANCHE: Omicidio di Lecce, su un foglio la durata della “missione”