Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.938,52
    -66,88 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    34.580,08
    -59,71 (-0,17%)
     
  • Nasdaq

    15.085,47
    -295,85 (-1,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.029,57
    +276,20 (+1,00%)
     
  • Petrolio

    66,22
    -0,28 (-0,42%)
     
  • BTC-EUR

    43.455,93
    +682,61 (+1,60%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.367,14
    -74,62 (-5,18%)
     
  • Oro

    1.782,10
    +21,40 (+1,22%)
     
  • EUR/USD

    1,1317
    +0,0012 (+0,10%)
     
  • S&P 500

    4.538,43
    -38,67 (-0,84%)
     
  • HANG SENG

    23.766,69
    -22,24 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.080,15
    -27,87 (-0,68%)
     
  • EUR/GBP

    0,8544
    +0,0050 (+0,59%)
     
  • EUR/CHF

    1,0378
    -0,0019 (-0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4528
    +0,0056 (+0,39%)
     

Fideuram: nei 9 mesi totale masse amministrate al record di 331 mld, utile netto in forte crescita

·1 minuto per la lettura

Alla fine di settembre 2021 le masse amministrate dal Gruppo Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking risultavano pari a 330,9 miliardi, +9% rispetto al 31 dicembre 2020, raggiungendo il livello più elevato registrato nella storia del Gruppo. La crescita delle masse rispetto alla fine del 2020 è stata realizzata sia grazie all’eccellente risultato di raccolta netta, pari a 11,9 miliardi, sia per effetto della performance di mercato che ha inciso positivamente sui patrimoni per 15,3 miliardi. L’analisi per aggregati evidenzia come la componente di risparmio gestito sia risultata pari a 213,6 miliardi (+8%), pari al 65% delle masse amministrate. Lato conto economico, nei primi nove mesi del 2021 le commissioni nette sono risultate pari a 1.558 milioni (+11%), mentre il margine di interesse, pari a 161 milioni, ha evidenziato una flessione di 34 milioni. Il Cost/Income ratio è sceso al 33% (+3%) con l’utile netto consolidato è risultato pari a 882 milioni (+42%). Al netto della componente non ricorrente l’utile netto si sarebbe attestato a 718 milioni (+15%), rappresentando comunque il miglior risultato dei primi nove mesi di sempre. I coefficienti patrimoniali si posizionano molto al di sopra dei livelli minimi richiesti dalla normativa: il Common Equity Tier 1 ratio è risultato pari a 17,0% e il Total Capital ratio pari a 17,2%.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli