Annuncio pubblicitario
Italia Markets closed
  • Dow Jones

    39.872,99
    +66,22 (+0,17%)
     
  • Nasdaq

    16.832,62
    +37,75 (+0,22%)
     
  • Nikkei 225

    38.946,93
    -122,75 (-0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0858
    -0,0004 (-0,0326%)
     
  • BTC-EUR

    64.100,57
    +543,94 (+0,86%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.515,10
    +26,56 (+1,78%)
     
  • HANG SENG

    19.220,62
    -415,60 (-2,12%)
     
  • S&P 500

    5.321,41
    +13,28 (+0,25%)
     

Fiducia imprese aprile torna a calare, consumatori a minimo novembre -Istat

La bandiera italiana sventola davanti all'Altare della Patria, noto anche come "Vittoriano", nel centro di Roma

ROMA (Reuters) - Ad aprile in Italia la fiducia torna a flettere tra le imprese dopo il rialzo registrato a marzo, e cala per il secondo mese consecutivo tra i consumatori, registrando il valore più basso dallo scorso novembre.

Secondo i dati diffusi da Istat, l'indicatore relativo alla manifattura si attesta a 87,6 rispetto a 88,4 (rivisto da 88,6) di marzo, a fronte di un consensus a 89,5.

Il composito del clima di fiducia delle imprese - che oltre alla manifattura comprende commercio, costruzioni e servizi - torna al livello di febbraio portandosi a quota 95,8 da 97,0 del mese prima.

"Il calo dell'indicatore complessivo rappresenta un diffuso peggioramento della fiducia in tutti i comparti economici indagati", spiega Istat nella nota a corredo dei dati.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Per quanto riguarda i consumatori, l'indice di fiducia scende a 95,2 da 96,5 di marzo, contro attese a 96,9.

L'istituto precisa che "il ridimensionamento dell'indice è dovuto principalmente al peggioramento delle aspettative sulla situazione economica generale (comprese le attese sulla disoccupazione), su quella familiare nonché ad un deciso deterioramento delle opinioni sulla possibilità di risparmiare in futuro".

(Antonella Cinelli, editing Francesca Piscioneri)