Italia markets close in 3 hours 29 minutes
  • Notizie
    Finanza.com

    Educazione finanziaria: nasce la piattaforma WelfareX per aiutare su temi quali pensione e risparmio

    eQwa, Impresa Sociale specializzata in educazione finanziaria e CGMoving, società di servizi di Welfare Territoriale e Aziendale creata da CGM e Moving, hanno siglato un accordo volto a diffondere Educazione Finanziaria di Qualità all’interno di progetti di welfare comunitario ed aziendale. Il modello realizzato mette a disposizione dei destinatari, tramite la piattaforma WelfareX, un servizio innovativo di educazione finanziaria personale, realizzato da educatori finanziari che operano in conformità alle norme di qualità UNI 11402, appartenenti a cooperative e organizzazioni sociali. Il servizio, già sperimentato prima a Milano e poi in altri territori, prevede momenti collettivi ed incontri di accompagnamento personali, che comprendono simulazioni e report scritti. Lo scopo è aiutare i cittadini ed i lavoratori a comprendere le proprie necessità in tema di spesa, debito, protezione, pensione e risparmio per i propri progetti di vita. Il servizio è disponibile a partire da oggi e può essere svolto sia in presenza che in remoto. L’intento, come evidenzia Stefano Granata, Presidente di CGMoving è quello di “supportare cittadini e lavoratori ad acquisire consapevolezza sulla propria economia personale e familiare, rafforzando il ruolo della cooperazione nei supporti alle fragilità ed alle vulnerabilità. Oggi essere a fianco delle persone richiede nuove competenze e la cooperazione ha raccolto questa nuova sfida integrandola con le proprie competenze già presenti”.

  • Business
    Finanza.com

    Borsa Milano chiude forte: Enel concede il bis, rally dei titoli del risparmio gestito

    Nuovo strappo al rialzo di Piazza Affari, che conclude un'altra seduta da regina d'Europa. Dopo un avvio in ribasso, l'indice Ftse Mib ha raddrizzato la seduta andando a chiudere a quota 22.303,58 punti (+0,72%) aggiornando i massimi a quasi 9 mesi. Oltre che ai vaccini contro il Covid, gli investitori guardano con ottimismo alla transizione dall'amministrazione di Donald Trump a quella del presidente neo-eletto Joe Biden e la scelta di quest'ultimo di mettere al timone del dipartimento del Tesoro Usa l'ex presidente della Federal Reserve, Janet Yellen. Dal fronte macro si conferma il forte rimbalzo del PIL Usa (+33,1% annualizzato, consensus era +33,2%). Tra i singoli titoli spicca oggi il balzo di Inwit (+4,2%, seguita da A2a (+1,7%) ed Hera (+1,9%). In rialzo anche Enel (+0,8%) che continua l'ascesa post presentazione del nuovo piano. Gli analisti di Barclays hanno confermato la valutazione overweight su Enel, con target price in crescita del 3% a 9,4 euro dal precedente 9,10 euro. "Aumentiamo il nostro target price per riflettere un valore per la pipeline nelle energie rinnovabili più in linea con la guidance decennale di Enel", affermano da Barclays. Molto bene anche i testimonial del risparmio gestito con balzi tra il 2 e il 3 per cento per Azimut, Banca Mediolanum e Banca Generali. Seduta fiacca per Cnh Industrial (-0,8%) che ha annunciato il lancio di un’emissione obbligazionaria in euro di ammontare pari a 750 milioni. I titoli avranno scadenza al 1° aprile 2024, con prezzo di emissione pari al 99,910% del valore nominale e cedola fissa dello 0,000%. Il regolamento è atteso per il giorno 1° dicembre 2020. Infine, Snam ha chiuso a -0,4% nel giorno della presentazione del piano strategico 2020-2024. La società ha confermato l’impegno a garantire agli azionisti una remunerazione attrattiva e il pagamento di un acconto sul dividendo. È confermata la crescita del dividendo per azione del 5% fino al 2022, con un’ulteriore crescita minima del 2,5% nel periodo 2023-2024.

  • Servizi, alimenti e altri costi: quanto spendono le famiglie italiane ogni mese?
    Notizie
    Adnkronos

    Servizi, alimenti e altri costi: quanto spendono le famiglie italiane ogni mese?

    In collaborazione con Acea Tutte le famiglie sanno che ogni mese bisogna aprire il portafogli, per affrontare una serie di spese dovute, ma difficili da prevedere. D’altronde una delle arti più nobili è riuscire a creare un bilancio domestico in salute, facendo molta attenzione sia alle entrate, sia alle uscite. Fra servizi, alimenti e altre voci di costo purtroppo non è mai semplice. Ecco perché oggi scopriremo insieme quanto spendono le famiglie italiane ogni mese, come spendono e quali sono i consigli utili per risparmiare tagliando le spese.  I dati sulle spese delle famiglie tricolori Stando agli studi di settore, le famiglie della Penisola spendono ogni mese una cifra che in media si aggira intorno ai 2.560 euro. Questi sono i dati ufficiali riguardanti il 2019, e sono tutto sommato in linea con i numeri dell’anno precedente, e riguardano le medie nazionali. Poi è chiaro che, se si analizza la situazione a livello regionale, si notano delle differenze alle volte molto ampie fra le varie zone dello Stivale. Tanto che la forbice fra le regioni del Nord-Ovest e quelle del Sud supera i 700 euro circa. Come vengono spesi ogni mese questi soldi? Sempre secondo le ricerche, il 18% circa dei costi serve per coprire le spese di tipo alimentare, e poi c’è il mutuo, che pesa sulle spalle di molte famiglie della Penisola. Infine, si chiude con i dati del primo trimestre del 2020 che, dato l’arrivo del Covid-19, ha registrato una contrazione delle spese intorno al -4%.  I consigli per risparmiare ogni mese Ci sono diversi sistemi per tagliare le spese o per ridurre quelle più significative, ma bisogna metterli in pratica da subito. Il primo consiglio, in questo senso, è di cambiare fornitore: meglio scegliere anche direttamente via web delle tariffe di luce e gas in linea con i propri consumi, in modo tale da non spendere troppo. È un suggerimento molto attuale, considerando il peso dello smart working sulle bollette di casa, presenti e future. Poi è importante imparare a risparmiare sui consumi di energia, acqua e gas, ottimizzando l’uso dell’impianto di illuminazione domestica, installando i riduttori di flusso e manutenendo correttamente i caloriferi e la caldaia. Attenzione anche alla spesa alimentare: meglio comprare soltanto i prodotti essenziali, facendo una lista delle cose da comprare e andando al supermercato a stomaco pieno. Inoltre, bisogna evitare gli sprechi di cibo, una delle cause maggiori di dispendio economico. Capitolo cibi pronti: benché possano essere comodi e veloci, costano di più se messi a confronto con l’acquisto dei singoli ingredienti. Inoltre, si suggerisce di imparare a gestire il bilancio familiare, sfruttando ad esempio le app specifiche, o creando dei file Excel all’interno dei quali segnare sia le spese, sia le entrate. Infine, i periodi di sconti come il Black Friday sono una ghiotta opportunità per risparmiare sui grandi acquisti, a patto di non farsi prendere la mano.