Italia markets close in 3 hours 17 minutes
  • Politica
    Finanza.com

    Cancellazione debiti, Le Maire: 'debito si rimborsa, Gualtieri la pensa come me'. E il ministro snobba Fraccaro

    "La posizione della Francia è che un debito si rimborsa al momento giusto e a un ritmo adeguato. E Roberto la pensa come me". Si è espresso così il ministro dell'Economia francese, Bruno Le Maire, in conferenza stampa al Ministero dell'economia e delle Finanze, insieme a Roberto Gualtieri. Le Maire ha precisato che "noi non dobbiamo dare lezioni a nessuno" e che in questo momento di crisi da pandemia Covid bisogna "salvare il lavoro, le persone e le imprese". Certo "il debito sale, ma verrà rimborsato attraverso la crescita, il controllo dei conti e le riforme". Poco prima lo stesso Gualtieri aveva chiarito la propria posizione, rispondendo a una domanda: "Non so a quale posizione del governo italiano si riferisca - aveva risposto a chi gli chiedeva cosa ne pensasse della cancellazione dei debiti, ipotesi appoggiata nelle ultime ore dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio, il 5 Stelle Riccardo Fraccaro: "I debiti vanno rimborsati" e "la posizione del governo italiano è sempre la stessa: i debiti devono essere rimborsati e sono sempre rimborsati". "Cancellare i bond sovrani (nel caso dell'Italia i BTP) acquistati durante la pandemia o estendere la loro scadenza all'infinito". Così ha proposto Riccardo Fraccaro nel corso di una intervista rilasciata a Bloomberg, insistendo dunque sull'azzeramento del debito accumulato con le iniziative lanciate dal governo per contrastare la pandemia, nonostante la scorsa settimana la stessa numero uno della Bce, Christine Lagarde, abbia detto chiaramente, in un intervento al Parlamento europeo, che la cancellazione dei debiti da parte della Bce non è possibile.

  • Usa, Cottarelli: "Con Yellen al Tesoro più dialogo fra politica fiscale e monetaria"
    Notizie
    Adnkronos

    Usa, Cottarelli: "Con Yellen al Tesoro più dialogo fra politica fiscale e monetaria"

    "Il fatto che Janet Yellen, ex banchiera centrale, sarà chiamata a gestire la politica fiscale" come segretario al Tesoro nella futura Amministrazione Biden "non è necessariamente" un tentativo di stringere un legame più forte fra politica monetaria e fiscale, anche se questa possibilità "certo viene in mente": soprattutto "è stata scelta una persona di grande esperienza, che non ha solo esperienza di banche centrali, visto che prima della Fed è stata docente di macroeconomia". Lo sottolinea all'Adnkronos l'economista Carlo Cottarelli, direttore dell'Osservatorio sui Conti Pubblici Italiani dell'Università Cattolica di Milano, ammettendo che "certo in questo periodo distinguere" fra politica monetaria e politica fiscale "è abbastanza difficile visto che il finanziamento dei deficit pubblici, negli Usa come altrove, sta avvenendo grazie al fatto che le banche centrali stanno stampando moneta". Peraltro, ricorda Cottarelli, "in questa fase la politica monetaria non ha un impatto forte sulla domanda: le banche sono già estremamente liquide, quindi in questo aggiungere altri soldi non ha conseguenze" sull'economia reale e quindi le politiche delle banche centrali "trovano il loro effetto rendendo possibili politiche fiscali più espansive", dando ai governi lo spazio di manovra necessario.

  • Gualtieri: "Rinvio delle tasse per tutte le attività con perdite"
    Politica
    HuffPost Italia

    Gualtieri: "Rinvio delle tasse per tutte le attività con perdite"

    Il ministro in audizione parlamentare: "Manovra da 39 miliardi, pronti a rivedere la crescita 2021"