Italia Markets closed

Fineco: titolo balza di oltre +3% dopo parole AD su potenziali interessati e UniCredit

Laura Naka Antonelli

Il titolo Fineco si conferma il migliore dell'indice Ftse Mib, salendo del 3,48% e attestandosi a 11,01 euro. L'azione beneficia delle dichiarazioni rilasciate dall'AD Alessandro Foti che, intervistato dal Sole 24 Ore, ha detto che "non avere più alle spalle un'azionista forte come UniCredit non è un problema, anzi è un'opportunità perché siamo più liberi di muoverci”.

Foti ha detto inoltre che "essere fuori dal gruppo UniCredit genera una serie di dividendi: la società ora ha un flottante pari al 100%. Ciò dà al titolo una liquidità più ampia, e questo è un elemento importante che ci rende ancor più interessante agli occhi dei gestori di large cap: non è un caso che negli ultimi mesi i volumi sul titolo siano raddoppiati. Un altro dividendo è rappresentato dal fatto che la banca guadagna parecchio in termini di agilità e nel time to market".

Mentre sulla possibilità – tra l'altro di cui si parla da parecchio – che Fineco sia preda di potenziali interessati, da Mediobanca a Mediolanum, Foti non ha scartato alcuna ipotesi.

"Non commento le indiscrezioni ma posso dire che non c’è stata alcuna avance formale. In ogni caso, il mercato fa quello che deve fare, e noi non abbiamo bisogno di difenderci. Abbiamo piuttosto voglia di concentrarci sempre di più sul nostro business, che è profittevole e sostenibile nel tempo. L'azionista vuole questo: ritorni importanti e sostenibili nel tempo. Non smetteremo".