Finmeccanica: Standard & Poor's taglia il rating a livello junk

Standard & Poor's ha tagliato il suo rating su Finmeccanica da "BBB-" con outlook negativo a "BB+" con outlook stabile. L'agenzia statunitense spiega la sua decisione, che porta la valutazione sul debito del gruppo industriale a livello "junk", cioè spazzatura, con il prolungarsi dei tempi relativi all’esecuzione del piano di dismissioni. Standard & Poor’s non crede più ora che Finmeccanica migliorerà significativamente i suoi parametri creditizi nel 2013.
Finmeccanica ha comunicato in una nota che il downgrade non modifica le condizioni degli strumenti di finanziamento in essere del gruppo. Finmeccanica indica che l’andamento del gruppo è in linea con gli obiettivi finanziari comunicati al mercato. Finmeccanica ha riconfermato gli obiettivi previsti per il 2012: Ricavi compresi tra €16,9 e 17,3 miliardi, EBITA pari a circa 1,1 miliardi e FOCF positivo.
Finmeccanica aggiunge di essere determinata nel proseguimento del proprio piano di ristrutturazione e nell’esecuzione tempestiva del piano di dismissioni. Il piano industriale di Finmeccanica sarebbe supportato da una solida struttura finanziaria, con una durata media del debito residuo di oltre 10 anni, una robusta liquidità e l’assenza di significative necessità di rifinanziamento sul mercato obbligazionario fino alla fine del 2017.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.613,30 0,37% 17 apr 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.155,81 0,53% 17 apr 17:50 CEST
Ftse 100 6.625,25 0,62% 17 apr 17:35 CEST
Dax 9.409,71 0,99% 17 apr 17:45 CEST
Dow Jones 16.408,54 0,10% 17 apr 22:31 CEST
Nikkei 225 14.417,53 0,00% 02:01 CEST

Ultime notizie dai mercati