Italia markets close in 5 hours 46 minutes
  • FTSE MIB

    26.632,90
    +107,75 (+0,41%)
     
  • Dow Jones

    35.603,08
    -6,26 (-0,02%)
     
  • Nasdaq

    15.215,70
    +94,02 (+0,62%)
     
  • Nikkei 225

    28.804,85
    +96,27 (+0,34%)
     
  • Petrolio

    82,72
    +0,22 (+0,27%)
     
  • BTC-EUR

    54.349,27
    -3.147,04 (-5,47%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.502,27
    -32,38 (-2,11%)
     
  • Oro

    1.792,40
    +10,50 (+0,59%)
     
  • EUR/USD

    1,1641
    +0,0011 (+0,09%)
     
  • S&P 500

    4.549,78
    +13,59 (+0,30%)
     
  • HANG SENG

    26.126,93
    +109,40 (+0,42%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.193,75
    +38,02 (+0,91%)
     
  • EUR/GBP

    0,8429
    +0,0003 (+0,04%)
     
  • EUR/CHF

    1,0673
    -0,0003 (-0,03%)
     
  • EUR/CAD

    1,4360
    -0,0019 (-0,13%)
     

Fiorentina-Inter 1-3, rimonta nerazzurra e Inzaghi in vetta

·2 minuto per la lettura

L'Inter vince 3-1 sul campo della Fiorentina nell'anticipo della quinta giornata della Serie A e con 13 punti sale al comando della classifica, scavalcando il Napoli che è a quota 12 con una gara in meno. I nerazzurri allenati da Inzaghi, sotto per il vantaggio viola firmato da Sottil nel primo tempo, calano il tris nella ripresa con Darmian, Dzeko e Perisic. 

La Fiorentina parte col piede sull'acceleratore e spaventa Handanovic dopo 2 minuti: Vlahovic innesca Gonzalez, il portiere dell'Inter deve uscire per evitare guai. L'estremo difensore nerazzurro è miracoloso all'11' quando con la mano di richiamo riesce a neutralizzare il sinistro di Vlahovic. 

Al 13', ancora Handanovic: stavolta a chiamarlo in causa è il diagonale di Biraghi. Il gol viola, al 23', è il risultato dell'ottimo avvio dei padroni di casa. Gonzalez esce vincitore dallo scontro aereo con Skriniar, scappa a sinistra e mette al centro il cross rasoterra: Sottil, tutto solo, deve solo appoggiare in rete il pallone dell'1-0. L'Inter si fa viva con una punizione di Calhanoglu che Dragowski addomestica. Dall'altra parte, prima dell'intervallo, Sottil al 42' spreca la chance per il raddoppio. 

L'Inter reagisce in avvio di ripresa e trova il pareggio al 51'. Dzeko fa sponda di testa, Barella rifinisce e Darmian spara in diagonale: 1-1. Un centinaio di secondi e i campioni d'Italia ribaltano totalmente il match. Corner, colpo di testa di Dzeko e Dragowski battuto: 1-2 al 54'. Al 65' l'Inter spreca il colpo del ko con Lautaro, che da 10 metri liscia il pallone dopo il suggerimento di Barella. La Fiorentina rimane in 10 dal 79', quando Gonzalez protesta in maniera veemente dopo una trattenuta di Bastoni: il viola si lamenta e applaude verso l'arbitro, in sequenza arrivano giallo e rosso. Negli spazi offerti dai padroni di casa si infila Perisic, che all'88' chiude i conti: 1-3, Inter prima. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli