Italia Markets close in 7 hrs 17 mins

Fisco,commercialisti: su scontrino elettronico tanti nodi irrisolti

Gab

Roma, 15 gen. (askanews) - "Quella relativa al cosiddetto scontrino fiscale è un'operazione su vasta scala che coinvolge anche i soggetti di più modeste dimensioni, come i minimi e i forfetari, ma che ancora oggi stenta a decollare, essendo ancora in molti gli operatori che hanno avuto difficoltà nell'implementazione dei nuovi registratori di cassa telematici o degli altri strumenti necessari per il nuovo adempimento. Difficoltà oggettive, tant'è che è stato lo stesso legislatore a prevedere, nei primi sei mesi di vigenza dell'obbligo, la cosiddetta moratoria sulle sanzioni, ossia l'inapplicabilità delle sanzioni in caso di trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri entro il mese successivo a quello di effettuazione dell'operazione, fermi restando i termini di liquidazione periodica dell'imposta". Lo affermano in una nota i consiglieri nazionali dei commercialisti delegati alla fiscalità, Gilberto Gelosa e Maurizio Postal, che sottolineano come "anche una volta risolti i problemi in campo, il ricorso alla professionalità dei commercialisti resterà imprescindibile".

Secondo il Consiglio nazionale della categoria, infatti, l'obbligo scattato dal 1 gennaio di inviare all'Agenzia delle entrate i dati relativi agli scontrini elettronici, riguardante tutti i commercianti al minuto, ovvero coloro che svolgono attività per le quali era obbligatorio emettere scontrini e ricevute fiscali, "è lungi dall'essere un elemento di semplificazione".

"Fino al prossimo mese di giugno - affermano Gelosa e Postal - chi non ha ancora attivato i registratori telematici potrà continuare a utilizzare i registratori di cassa già in uso ovvero le ricevute fiscali, a condizione che trasmetta i dati dei corrispettivi giornalieri entro il mese successivo. Ma anche per chi ha già attivato i registratori telematici restano alcuni nodi che saranno sciolti solo nei prossimi mesi, come la gestione dei corrispettivi non riscossi, dei ticket restaurant e dei corrispettivi delle imprese multiattività".(Segue)