Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.938,52
    -66,88 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    34.580,08
    -59,71 (-0,17%)
     
  • Nasdaq

    15.085,47
    -295,85 (-1,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.029,57
    +276,20 (+1,00%)
     
  • Petrolio

    66,22
    -0,28 (-0,42%)
     
  • BTC-EUR

    42.926,13
    +139,61 (+0,33%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.367,14
    -74,62 (-5,18%)
     
  • Oro

    1.782,10
    +21,40 (+1,22%)
     
  • EUR/USD

    1,1317
    +0,0012 (+0,10%)
     
  • S&P 500

    4.538,43
    -38,67 (-0,84%)
     
  • HANG SENG

    23.766,69
    -22,24 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.080,15
    -27,87 (-0,68%)
     
  • EUR/GBP

    0,8550
    +0,0056 (+0,66%)
     
  • EUR/CHF

    1,0378
    -0,0019 (-0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4528
    +0,0056 (+0,39%)
     

Fitch rialza stima Italia 2021 a +5,7%, 'crescita sorprendente'

·2 minuto per la lettura

La ripresa post-covid dell'Italia ha mostrato una "forza sorprendente": così, alla luce dello 'slancio' portato dalle riaprture e in vista di quello ulteriore del piano Next Generation Eu, Fitch rivede nettamente al rialzo le stime per il Pil 2021 del nostro paese, portandole a +5,2% dal +4,3% previsto a giugno scorso. E' positivo il quadro che emerge dal Global Economic Outlook diffuso dall'agenzia che sottolinea come la spinta principale arrivi dalla spesa dei consumatori, spiegando di attendersi che molta dello slancio della ripresa dovrebbe conservarsi anche nel quarto trimestre, visto che la maggior parte delle restrizioni sono state eliminate e gli spostamenti sono tornati a livelli pre-covid. Alla luce dell'andamento dei contagi e della campagna vaccinale Fitch non precede un ritorno a "significative limitazioni" negli spostamenti.

Per quanto riguarda l'inflazione, invece Fitch la rivede al rialzo con un 2021 ora previsto al 2,3% (a giugno era a 1,7%). Complessivamente, grazie anche all'impatto degli interventi in arrivo legati al Pnrr, Fitch prevede che l'economia italiana recuperi il livello pre-pandemia nel secondo trimestre del 2022.

Ma se la valutazione sull'Italia è incoraggiante, Fitch osserva come alla luce dei diversi andamenti della campagna vaccinale a livello mondiale una 'immunità economica' dalla pandemia è ancora lontana, e lo scenario è aggravato dai problemi di approvvigionamenti e dai rincari dei prezzi energetici. Si spiega così la decisione di tagliare di 0,3 punti rispetto alla stima di giugno, la previsione di crescita del Pil globale ora vista al 6,0%. E per molte grandi economie ora l'agenzia prevede una crescita più bassa: così il rimbalzo degli Usa ora è stimato al 6,2% (-0,6 punti) ma sono state tagliate anche le previsioni di crescita della Cina all'8,1% dall'8,4% alla luce delle ripercussioni della crisi del settore immobiliare.

Al contrario, Fitch ha rivisto al rialzo le previsioni per la crescita dell'eurozona 2021 al 5,2% dal 5,0% di giugno. Per il 2022 Fitch lascia invariata la stima di crescita globale del 4,5% .

Commentando i dati, Tej Parikh, direttore di Fitch Ratings, sottolinea il rimbalzo dell'economia della zona euro continuato nel terzo trimestre, anche se - ammonisce - "ma i venti contrari alla crescita si stanno accumulando" ."Guardando avanti, è probabile che la crescita economica si raffreddi nell'ultimo trimestre. Lo slancio si attenuerà naturalmente man mano che le economie torneranno vicino ai livelli pre-pandemia, anche se i rischi al ribasso si stanno intensificando".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli