Italia markets open in 4 hours 7 minutes
  • Dow Jones

    33.781,48
    +183,56 (+0,55%)
     
  • Nasdaq

    11.082,00
    +123,45 (+1,13%)
     
  • Nikkei 225

    27.920,19
    +345,76 (+1,25%)
     
  • EUR/USD

    1,0582
    +0,0022 (+0,21%)
     
  • BTC-EUR

    16.268,30
    +231,71 (+1,44%)
     
  • CMC Crypto 200

    405,98
    +11,29 (+2,86%)
     
  • HANG SENG

    19.747,20
    +296,97 (+1,53%)
     
  • S&P 500

    3.963,51
    +29,59 (+0,75%)
     

Fitta giornata di contatti per Giorgia Meloni

Francesco Fotia / Agf

AGI - Giornata di incontri e di contatti per Giorgia Meloni  a Montecitorio. Il presidente di Fratelli d'Italia, secondo quanto si è appreso da fonti di FdI, ha sentito telefonicamente il presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky che si è congratulato per la vittoria alle elezioni politiche.

Meloni lo ha ringraziato e ha ricordato "la vicinanza" che Fratelli d'Italia e i Conservatori europei hanno dimostrato nei confronti di Kiev fin dal primo giorno della guerra. Inoltre, ha confermato il "suo pieno sostegno alla causa della libertà del popolo ucraino", ha ribadito che la dichiarazione di annessione di quattro regioni ucraine da parte della Federazione Russa "non ha alcun valore giuridico e politico e ha sottolineato il suo impegno per ogni sforzo diplomatico utile alla cessazione del conflitto". Il presidente ucraino ha ringraziato Meloni per il "fermo sostegno alla sovranità e all'integrità territoriale" dell'Ucraina

Colloquio telefonico anche tra Giorgia Meloni e il presidente del Likud ed ex premier israeliano Benjamin Netanyahu, ricandidato alle elezioni politiche del prossimo 1 novembre. Netanyahu si è congratulato con Meloni per il successo elettorale augurando un rafforzamento della partnership tra Fratelli d'Italia e il Likud, che già oggi è membro del partito dei Conservatori europei (ECR Party), guidato dal presidente di FdI.

Meloni ha ribadito "l'importanza dell'amicizia tra Italia e Israele e ha rilanciato le opportunità di cooperazione soprattutto in ambito energetico". Il presidente di FdI ha sottolineato, inoltre, "l'impegno comune per la stabilità nel Mediterraneo e in Medio Oriente, per la sicurezza dello stato di Israele e il contrasto al terrorismo e a ogni forma di antisemitismo".

Nel corso del pomeriggio, Meloni ha anche incontrato il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani. Al centro del colloquio il dossier energetico e il punto sulle 'dinamiche in discussione in sede europea per contenere il prezzo dell'energia'.

Tema affrontato dal presidente di FdI anche su Facebook con un post: “La crisi energetica è una questione europea e come tale deve essere affrontata. Fratelli d'Italia e i Conservatori europei da sempre sostengono che il vero compito dell'Unione europea dovrebbe essere quello di gestire le grandi sfide continentali difficilmente affrontabili dai singoli Stati membri. Azioni di singoli Stati tese a sfruttare i propri punti di forza rischiano di interferire nella competitività delle aziende e creare distorsioni nel mercato unico europeo. Sosterremo in Europa ogni azione volta a contrastare i fenomeni speculativi e gli ingiustificati aumenti del costo dell'energia e appoggeremo ogni iniziativa condivisa di concreto aiuto a famiglie e imprese”.

Inoltre, Meloni è intervenuta sulle celebrazioni per San Francesco ad Assisi. “L'Italia festeggia e si affida al suo patrono. La cerimonia di accensione della lampada votiva dei Comuni italiani che arde sulla tomba del santo d'Assisi, che tradizionalmente rinnova il legame che unisce il nostro popolo e le sue Istituzioni ad uno dei padri della nostra civiltà, assume quest'anno una valenza simbolica straordinaria. La presenza del Presidente della Repubblica Mattarella e l'offerta dell'olio da parte della Conferenza episcopale italiana per omaggiare gli italiani che durante la pandemia hanno messo la loro vita al servizio degli altri ci ricordano l'importanza di quel forte senso di comunità che unisce la Nazione. Da qui e dalla necessità di concorrere tutti, pur nelle differenze, all'interesse nazionale è necessario ripartire per affrontare le difficili sfide che l'Italia ha davanti”, ha detto.