Italia markets open in 6 minutes
  • Dow Jones

    34.764,82
    +506,50 (+1,48%)
     
  • Nasdaq

    15.052,24
    +155,40 (+1,04%)
     
  • Nikkei 225

    30.248,81
    +609,41 (+2,06%)
     
  • EUR/USD

    1,1736
    -0,0011 (-0,09%)
     
  • BTC-EUR

    37.712,98
    -202,44 (-0,53%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.103,48
    -5,44 (-0,49%)
     
  • HANG SENG

    24.372,06
    -138,92 (-0,57%)
     
  • S&P 500

    4.448,98
    +53,34 (+1,21%)
     

Fmi, distribuzione riserve da 650 mld $ è stimolo per economia globale - Georgieva

·1 minuto per la lettura
Il logo del Fondo Monetario Internazionale (FMI) fuori dall'edificio della sede centrale a Washington

di Andrea Shalal

WASHINGTON (Reuters) - Il Fondo monetario internazionale (Fmi) distribuirà oggi circa 650 miliardi di dollari in nuovi diritti speciali di prelievo (Sdr) per i membri del fondo, come stimolo agli sforzi mondiali per contrastare la pandemia di Covid-19.

Lo ha affermato Kristalina Georgieva, direttore generale Fmi.

La maggiore distribuzione di riserve monetarie nella storia del Fondo fornirà ulteriore liquidità aggiuntiva all'economia globale, in aggiunta alle riserve in valuta degli stati membri, e ridurrà la loro dipendenza da più costose misure di indebitamento nazionale o esterno, si legge in un comunicato scritto da Georgieva.

"L'allocazione di risorse è un significativo stimolo per il mondo e, se usata saggiamente, un'opportunità unica per combattere questa crisi senza precedenti", ha detto.

I paesi potranno usare gli Sdr per sostenere le loro economie e continuare la lotta contro la crisi del coronavirus, ma non dovrebbero usarli per rinviare le necessarie riforme economiche o di ristrutturazione del debito, si legge in un documento Fmi separato, dedicato alla guidance.

I membri del Fondo riceveranno diritti speciali di prelievo -- l'unità di conto del fondo, basata su un paniere composto dal dollaro, dall'euro, dallo yen, dalla sterlina e dallo yuan -- in proporzione alla loro attuale detenzione di quote nel fondo.

Georgieva ha aggiunto che circa 275 miliardi di dollari dell'allocazione saranno destinati ai mercati emergenti e ai paesi in via di sviluppo, mentre circa 21 miliardi di dollari saranno stanziati per i paesi a basso reddito.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in Redazione a Roma Giselda Vagnoni, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli