Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.965,63
    -127,47 (-0,55%)
     
  • Dow Jones

    31.496,30
    +572,16 (+1,85%)
     
  • Nasdaq

    12.920,15
    +196,68 (+1,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.864,32
    -65,78 (-0,23%)
     
  • Petrolio

    66,28
    +2,45 (+3,84%)
     
  • BTC-EUR

    39.995,16
    -923,91 (-2,26%)
     
  • CMC Crypto 200

    982,93
    +39,75 (+4,21%)
     
  • Oro

    1.698,20
    -2,50 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1925
    -0,0054 (-0,45%)
     
  • S&P 500

    3.841,94
    +73,47 (+1,95%)
     
  • HANG SENG

    29.098,29
    -138,50 (-0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.669,54
    -35,31 (-0,95%)
     
  • EUR/GBP

    0,8605
    -0,0011 (-0,13%)
     
  • EUR/CHF

    1,1082
    -0,0040 (-0,36%)
     
  • EUR/CAD

    1,5074
    -0,0087 (-0,58%)
     

Fmi lancia alert mercati: 'con notizia vaccini hanno ignorato aumento casi Covid-19, spettro correzione'

Laura Naka Antonelli
·1 minuto per la lettura

"I rischi sulla stabilità finanziaria continuano a essere sotto controllo, ma non possiamo considerare questo dato di fatto scontato". Così il Fondo Monetario Internazionale, nella nota stilata da Tobias Adrian e Fabio Natalucci, diramata nella giornata di oggi, all'indomani della pubblicazione degli aggiornamenti del World Economic Outlook (outlook sull'economia mondiale). "I prezzi delle azioni, dei corporate bond, e di altri asset rischiosi sono saliti ulteriormente, sulla scia della notizia relativa alla distribuzione dei vaccini. I mercati finanziari hanno ignorato l'aumento dei contagi di Covid-19, scommettendo sul fatto che il continuo sostegno (arrivato con le politiche dei governi e delle banche centrali) compenserà ogni eventuale notizia economica negativa che dovesse presentarsi nel breve periodo, e fornire così un ponte per il futuro". Il report ha fatto riferimento di fatto a "una apparente decorrelazione tra i mercati finanziari esuberanti e la ripresa dell'economia, che rimane ancora indietro", sottolineando di conseguenza che tale situazione "alimenta lo spettro di una possibile correzione di mercato, che si verificherebbe nel momento in cui gli investitori dovessero riconsiderare l'outlook sull'economia o la durata e il prolungamento delle misure" di sostegno fino a oggi varate. "Sebbene non ci sia alternativa, al momento, rispetto a una politica continua di sostegni monetari, c'è la preoccupazione legittima sull'assunzione eccessiva del rischio e sull'esuberanza dei mercati", si legge nel commento dell'Fmi.