Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.095,00
    +29,95 (+0,12%)
     
  • Dow Jones

    31.261,90
    +8,77 (+0,03%)
     
  • Nasdaq

    11.354,62
    -33,88 (-0,30%)
     
  • Nikkei 225

    26.739,03
    +336,19 (+1,27%)
     
  • Petrolio

    110,35
    +0,46 (+0,42%)
     
  • BTC-EUR

    27.836,31
    -211,12 (-0,75%)
     
  • CMC Crypto 200

    650,34
    -23,03 (-3,42%)
     
  • Oro

    1.845,10
    +3,90 (+0,21%)
     
  • EUR/USD

    1,0562
    -0,0026 (-0,24%)
     
  • S&P 500

    3.901,36
    +0,57 (+0,01%)
     
  • HANG SENG

    20.717,24
    +596,56 (+2,96%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.657,03
    +16,48 (+0,45%)
     
  • EUR/GBP

    0,8442
    -0,0039 (-0,46%)
     
  • EUR/CHF

    1,0288
    -0,0006 (-0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,3556
    -0,0013 (-0,09%)
     

Fmi peggiora stime deficit/Pil, debito/Pil Italia in 2022

·1 minuto per la lettura
Il logo del Fondo Monetario Internazionale a Washington

MILANO (Reuters) - Il Fondo monetario internazionale peggiora le stime relative ai conti pubblici italiani nel 2022 mentre si fanno sentire le ripercussioni della guerra in Ucraina.

Nel 'Fiscal Monitor', l'Fmi vede il rapporto debito/Pil per l'Italia nel 2022 a 150,6%, in marginale rialzo dal 150,4% ipotizzato a ottobre, a 148,7% nel 2023 e a 147,2% l'anno successivo.

Quanto al deficit/Pil le attese sono per un peggioramento a 6,0% quest'anno dal 4,7% immaginato in ottobre. Il rapporto dovrebbe poi scendere a 3,9% nel 2023 e a 3,3% nel 2024.

Ieri nel 'World Economic Outlook' il Fondo ha tagliato le previsioni per la crescita mondiale e per quella italiana nel 2022 citando proprio il conflitto ucraino.

(Sara Rossi, editing Francesca Piscioneri)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli