Italia markets open in 1 hour 58 minutes
  • Dow Jones

    33.677,27
    -68,13 (-0,20%)
     
  • Nasdaq

    13.996,10
    +146,10 (+1,05%)
     
  • Nikkei 225

    29.649,63
    +110,93 (+0,38%)
     
  • EUR/USD

    1,1965
    +0,0010 (+0,08%)
     
  • BTC-EUR

    53.771,54
    +2.821,88 (+5,54%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.388,31
    +94,32 (+7,29%)
     
  • HANG SENG

    28.850,00
    +352,75 (+1,24%)
     
  • S&P 500

    4.141,59
    +13,60 (+0,33%)
     

Fnm regge impatto Covid: utile stabile ma Trenord in rosso per 7 mln

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 19 mar. (askanews) - Il gruppo Fnm ha chiuso l'esercizio 2020, anno in cui la pandemia ha impattato pesantemente il trasporto pubblico, con ricavi pari a 281,3 milioni (-6,4% rispetto al 2019), un ebitda rettificato di 70,1 milioni (+0,7%) e un utile netto rettificato di 22,7 milioni (-0,9%). Proposto un dividendo pari a 0,022 euro per azione per complessivi 9,6 milioni.

La posizione finanziaria netta rettificata è negativa per 43,7 milioni rispetto a un dato positivo di 39,9 milioni di fine 2019, principalmente a causa del pagamento della prima tranche per l'acquisto della partecipazione del 13,6% di Milano Serravalle - Milano Tangenziali dal Gruppo Astm.

Nonostante il contesto, il gruppo Fnm, sottolinea l'azienda, ha mantenuto un solido profilo finanziario e ha chiuso il 2020 con un ebitda rettificato in lieve crescita e un utile netto rettificato solo marginalmente inferiore rispetto all'anno precedente. Questo è avvenuto anche grazie alla diversificazione dei settori in cui opera - impattati in maniera diversa dagli effetti della situazione epidemiologica - e alle misure messe in atto per contenere i costi, unitamente agli interventi governativi di sostegno a favore dei settori più colpiti dalla pandemia, tra cui quello del trasporto pubblico.

E' il business del trasporto passeggeri su gomma a essere stato particolarmente colpito dall'emergenza sanitaria: i ricavi hanno registrato una diminuzione del 19,9% rispetto al 2019 dovuta alla contrazione dei ricavi derivanti dai servizi di trasporto (-27 mln). La partecipata Trenord ha registrato infatti una perdita di 7 milioni rispetto un utile di 3,7 milioni del precedente esercizio. In particolare, i ricavi sono diminuiti a 703,1 milioni (-15%), imputabile alla diminuzione dei ricavi da bigliettazione (-197,8 mln).