Italia markets open in 2 hours 14 minutes
  • Dow Jones

    31.535,51
    +603,14 (+1,95%)
     
  • Nasdaq

    13.588,83
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    29.362,46
    -301,04 (-1,01%)
     
  • EUR/USD

    1,2022
    -0,0038 (-0,31%)
     
  • BTC-EUR

    40.763,01
    +2.048,57 (+5,29%)
     
  • CMC Crypto 200

    983,71
    -2,94 (-0,30%)
     
  • HANG SENG

    29.071,52
    -381,05 (-1,29%)
     
  • S&P 500

    3.901,82
    +90,67 (+2,38%)
     

Focus sui Non-Farm Payrolls USA

Investimenti Bnp Paribas
·2 minuto per la lettura

I mercati azionari sembrano essersi presi una pausa dopo i forti rialzi delle scorse sedute. A dettare il grado di ottimismo sono ancora gli USA, in particolare per quello che riguarda il piano di aiuti all’economia. Su questo fronte stanno infatti aumentando le probabilità di un ridimensionamento del pacchetto da 1.900 miliardi di dollari proposto da Joe Biden, con gli ultimi dati macro e l’accelerazione del piano vaccinale contro il Covid-19 che stanno andando meglio del previsto e sembrano non rendere necessari interventi di sostegno così ampi. Un segnale importante a tal proposito saranno i dati del mercato del lavoro USA che verranno pubblicati oggi. Restando Oltreoceano, segnaliamo come le tensioni tra USA e Cina non sembrino migliorare. Il Segretario per il Commercio, Gina Raimondo, ha dichiarato di essere intenzionata a confermare la presenza nella black list di diverse società cinesi tra cui Huawei e ZTE Corp. Guardando ai vaccini, l’Università di Oxford ha iniziato una sperimentazione di un test combinato tra il siero di AstraZeneca e quello di Pfizer. Se l’efficacia dovesse essere elevata, vi sarebbe una maggiore flessibilità nell’esecuzione dei programmi di vaccinazione. Per quanto riguarda invece le Banche centrali, ieri la BoE ha affermato che si aspetta una rapida ripresa del PIL verso i livelli pre-pandemici nel 2021, anche se le prospettive sono “insolitamente incerte”. Lato materie prime, i prezzi del petrolio si stanno dimostrando tonici grazie alle scorte USA ai minimi da più di 10 mesi e alle affermazioni del comitato tecnico dell’OPEC+, che ha dichiarato di voler riequilibrare velocemente il mercato.

MERCATO DEL LAVORO USA SOTTO LA LENTE

Nel corso della mattinata di oggi il focus degli investitori riguarderà le vendite al dettaglio in Italia. Nel Regno Unito sarà reso noto l’indice dei prezzi delle case elaborato da Halifax. Sul fronte delle Banche centrali sono invece attese delle audizioni di Andrea Enria, Presidente del Consiglio di Vigilanza della BCE, e del Vicepresidente dell’istituto centrale europeo Luis de Guindos. Il pomeriggio vedrà i riflettori puntati sugli Stati Uniti, dove verranno resi noti i dati sul mercato del lavoro di gennaio. Come ogni primo venerdì del mese si dovranno tenere monitorati i risultati dei Non-Farm Payrolls, insieme al tasso di disoccupazione e i salari orari medi.

Autore: Investimenti Bnp Paribas Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online