Italia markets open in 5 hours 51 minutes
  • Dow Jones

    34.021,45
    +433,79 (+1,29%)
     
  • Nasdaq

    13.124,99
    +93,31 (+0,72%)
     
  • Nikkei 225

    27.793,00
    +344,99 (+1,26%)
     
  • EUR/USD

    1,2077
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • BTC-EUR

    41.623,95
    -339,57 (-0,81%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.369,40
    -18,51 (-1,33%)
     
  • HANG SENG

    27.718,67
    -512,37 (-1,81%)
     
  • S&P 500

    4.112,50
    +49,46 (+1,22%)
     

Fondazione Pangea Onlus, i progetti sviluppati e gli obiettivi per il 2021

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·2 minuto per la lettura

Fondazione Pangea Onlus, organizzazione attiva dal 2002 nell’ambito dei diritti umani per le donne favorendone il riscatto umano, economico e sociale in contesti discriminati e segnati da povertà, guerre ed emarginazione, ha continuato a operare nonostante le restrizioni dovute alla pandemia da Covid-19.

L’impegno di Fondazione Pangea Onlus, anche quest’anno, non si è fermato grazie anche al supporto di L’Oréal che ha scelto di sostenere le attività che Pangea Onlus svolge in Italia attraverso il 'Fund For Women', un fondo da 50 milioni di euro a supporto delle donne vulnerabili inserito all’interno del programma di sostenibilità 'L’Oréal For The Future' con gli obiettivi per il 2030.

In tutti questi anni Fondazione Pangea Onlus ha avviato in Italia ma anche in Paesi come l’India e l’Afghanistan progetti di empowerment femminile che sono tuttora in corso.

"Sono particolarmente felice che L'Oréal Fund for Women abbia scelto di sostenere il lavoro di Pangea conoscendo l'impatto sociale dei nostri progetti - ha dichiarato Luca Lo Presti, presidente di Fondazione Pangea Onlus - Insieme aiuteremo tantissime donne e lo faremo in un momento complesso come quello attuale, dove le difficoltà dovute all’emergenza sanitaria si affiancano alle difficoltà economiche e rendono il nostro lavoro di accompagnamento all’empowerment economico e alla fuoriuscita dalla violenza di vitale importanza".

Nel 2021 Fondazione Pangea continuerà il suo impegno proseguendo il lavoro avviato nel costante miglioramento delle condizioni di vita delle donne e delle loro famiglie.

"Stiamo vivendo una lunghissima fase di transizione per uscire dal Covid che rende tutte e tutti disorientati. Pangea è impegnata in diversi luoghi del mondo come l’Afghanistan e l’India, mentre in Italia lavora per il contrasto alla violenza sulle donne - ha commentato Simona Lanzoni, vicepresidente di Fondazione Pangea Onlus - Il Covid ha esasperato molte situazioni di abuso e violenza facendo emergere quanto troppo spesso rimane sommerso: il dolore, lo spaesamento e la tristezza determinata da questi fatti. Il periodo del primo lockdown nel 2020 è stato molto complesso perché abbiamo vissuto una situazione inattesa. Ora ci attendono continue sfide per sostenere le donne nell’uscita dalla violenza e per orientarsi nel mondo del lavoro. Noi lo sappiamo bene perché Pangea è sempre stata al fianco delle donne e dei loro figli, prima e anche durante la pandemia, con gli sportelli antiviolenza online nazionali che si sono rivelati preziosissimi, come anche quello in presenza su Roma, e con il progetto Piccoli Ospiti".