Italia markets open in 2 hours 28 minutes
  • Dow Jones

    34.899,34
    -905,06 (-2,53%)
     
  • Nasdaq

    15.491,66
    -353,54 (-2,23%)
     
  • Nikkei 225

    28.360,27
    -391,35 (-1,36%)
     
  • EUR/USD

    1,1283
    -0,0037 (-0,33%)
     
  • BTC-EUR

    50.808,74
    +2.337,34 (+4,82%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.432,10
    -23,31 (-1,60%)
     
  • HANG SENG

    23.849,20
    -231,32 (-0,96%)
     
  • S&P 500

    4.594,62
    -106,84 (-2,27%)
     

Fontana Rava: "Gender gap tema importantissimo per Banca Mediolanum"

·1 minuto per la lettura

“Generation e gender gap sono temi importantissimi. Il settore finanziario è storicamente un settore fortemente maschile e quindi partiamo già da una dimensione culturale che ha più strada da fare. Come azienda sugli oltre 3 mila dipendenti siamo quasi al 50% di percentuale tra uomini e donne, ma non per questo abbiamo completato il percorso perché non è detto che ci sia equilibrio nei ruoli e nelle funzioni. Da un lato la presenza femminile è importante ma va portata avanti la valorizzazione del profilo femminile all’interno dell’azienda per equilibrare i ruoli”. Così Edoardo Fontana Rava, direttore sviluppo prodotti e modello di business di Banca Mediolanum, durante il talk di confronto con Mariangela Marseglia, Vice President e Country Manager di Amazon Italia e Spagna.

“Stiamo analizzando quelle che sono le attività svolte dai dipendenti in azienda cercando di verificare quelli che sono i percorsi che possono favorire la valorizzazione delle donne – prosegue Fontana Rava – Le donne sono mediamente più empatiche e sono più adatte a gestire un certo target di clienti. Hanno scientificamente una gestione della dimensione del rischio diversa rispetto a quella degli uomini. Se vogliamo essere coerenti come azienda e vogliamo mettere il cliente al centro del progetto è inevitabile che la dimensione femminile debba crescere”.

Altro tema chiave all’interno di Banca Mediolanum è quello che riguarda i giovani con Edoardo Fontana Rava che spiega: “Abbiamo lanciato un progetto che si chiama Next nel quale non andiamo a prendere profili già formati, ma selezioniamo dei giovani da affiancare a dei professionisti esperti proprio per consentire un cambio generazionale. L’invecchiamento è un problema del settore per questo bisogna investire sui giovani”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli