Italia Markets closed

Fonti Bankitalia rassicurano su Mes. E Messina (Intesa SanPaolo): riforma non cambierà nostri investimenti in BTP'

Laura Naka Antonelli

Riguardo al dibattito sul Mes, fonti di Bankitalia hanno riferito alle agenzie di stampa che il governatore Ignazio Visco non ha espresso un giudizio sfavorevole sulla riforma. Così le fonti:

"La riforma del Mes non prevede né annuncia un meccanismo di ristrutturazione dei debiti sovrani".

Le fonti hanno precisato che, "come nel trattato già oggi in vigore non c'è scambio tra assistenza finanziaria e ristrutturazione del debito. Anche la verifica della sostenibilità del debito prima della concessione degli aiuti è già prevista dal trattato vigente. E' una previsione a tutela delle risorse del Mes di cui l'Italia è il terzo principale finanziatore".

"Il governatore Visco non ha espresso un giudizio sfavorevole sulla riforma del Mes. Ha invece messo in guardia - hanno concluso le fonti di Via Nazionale - sui rischi inerenti all'assunzione di eventuali ulteriori iniziative future, relative all'operatività del Mes in assenza di una riforma complessiva della governance economica dell'area dell'euro".

Il Sole 24 Ore riporta la rassicurazione arrivata anche dal numero uno di Intesa SanPaolo, Carlo Messina.

"Ritengo che il debito pubblico del nostro Paese non corra alcun rischio di sostenibilità. Per questo motivo non vediamo ragioni per cui la modifica delle modalità di funzionamento dell'Esm incida sulle nostre politiche di investimento relative ai titoli di Stato italiani. È evidente che la priorità per l'Italia è quella di proseguire nelle riforme strutturali a sostegno della crescita e in politiche fiscali mirate alla riduzione del debito".