Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.381,35
    -256,37 (-1,13%)
     
  • Dow Jones

    30.814,26
    -177,26 (-0,57%)
     
  • Nasdaq

    12.998,50
    -114,14 (-0,87%)
     
  • Nikkei 225

    28.519,18
    -179,08 (-0,62%)
     
  • Petrolio

    52,04
    -1,53 (-2,86%)
     
  • BTC-EUR

    29.937,26
    -880,63 (-2,86%)
     
  • CMC Crypto 200

    701,93
    -33,21 (-4,52%)
     
  • Oro

    1.827,70
    -23,70 (-1,28%)
     
  • EUR/USD

    1,2085
    -0,0071 (-0,58%)
     
  • S&P 500

    3.768,25
    -27,29 (-0,72%)
     
  • HANG SENG

    28.573,86
    +77,00 (+0,27%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.599,55
    -41,82 (-1,15%)
     
  • EUR/GBP

    0,8887
    +0,0010 (+0,11%)
     
  • EUR/CHF

    1,0759
    -0,0034 (-0,32%)
     
  • EUR/CAD

    1,5369
    +0,0008 (+0,05%)
     

Fonti governo: "Con Italia Viva distanze ma nodi saranno sciolti"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

L'incontro tra i ministri dell'Economia, Roberto Gualtieri e delle Politiche Ue, Enzo Amendola con la delegazione di Italia Viva si è svolto in un "clima costruttivo" e anche "se restano alcune distanze che, come è stato convenuto nel corso della riunione, andranno sciolte a livello politico in un'altra sede, ci sono stati anche molti punti di convergenza". E' quanto riferiscono all'Adnkronos fonti del Governo al termine della riunione di 4 ore durante la quale sono stati valutati punto per punto i documenti del Governo e quello di Iv.

Recovery, fonti Italia Viva: "Non ci siamo, ci separa un abisso"

Come spesso accade ci sono temi su cui permangono "alcune distanze" tra le forze politiche, riferiscono le stesse fonti, "ma anche molti punti di convergenza". Nel corso della riunione, comunque, si sarebbe registrato un disaccordo sulla proposta di Italia Viva di usare tutti i prestiti per progetti aggiuntivi: il ministro Gualtieri, riferiscono, avrebbe ribadito che non è possibile per l'Italia spendere tutte le risorse del recovery per progetti aggiuntivi perché si rischierebbe un'impennata del deficit che renderebbe impossibile un percorso di rientro del debito pubblico e rischierebbe di far saltare il percorso di rientro approvato in Parlamento e previsto dalla Nadef.