Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.309,51
    +535,10 (+1,63%)
     
  • Nasdaq

    12.854,80
    +360,88 (+2,89%)
     
  • Nikkei 225

    27.819,33
    -180,63 (-0,65%)
     
  • EUR/USD

    1,0305
    +0,0087 (+0,86%)
     
  • BTC-EUR

    22.998,92
    +404,15 (+1,79%)
     
  • CMC Crypto 200

    558,35
    +27,13 (+5,11%)
     
  • HANG SENG

    19.610,84
    -392,60 (-1,96%)
     
  • S&P 500

    4.210,24
    +87,77 (+2,13%)
     

Food Delivery, Just Eat: è boom del cibo a domicilio + 59%, consegne per 1,5 mld euro

·1 minuto per la lettura

Il settore del digital food delivery continua la sua corsa inarrestabile, registrando una crescita del 59% rispetto al 2020 e generando un valore di 1,5 miliardi di euro. Una spinta che oggi permette l'accesso al servizio al 68% della popolazione e che è guidata da un lato dall’evoluzione tecnologica, dall’altro dall’accelerazione dovuta all’emergenza pandemica, durante la quale il food delivery si è dimostrato essere uno strumento essenziale tanto per le persone, quanto per la ristorazione. E' quanto emerge dall'Osservatorio nazionale sul mercato del cibo a domicilio online dell'app Just Eat. Infatti, nell’ultimo anno il +50% dei ristoranti ha scelto il digitale per ampliare il proprio business e la clientela; inoltre, si è registrato un ulteriore 12% di espansione e rafforzamento della presenza territoriale.

I risultati emersi aggiornano in primis la classifica delle cucine più ordinate dagli italiani, dove regina indiscussa resta la pizza, nella classica e intramontabile margherita, seguita dalla piccante diavola e dalla variegata capricciosa. Sul podio si confermano ancora l’hamburger, con una preferenza per il cheeseburger, e il giapponese, che resta saldo in terza posizione grazie ai tanto amati nigiri al salmone, agli uramaki ebiten e al sashimi di salmone. E se al quarto posto si posiziona nuovamente la cucina cinese, è in quinta posizione che si trova la prima novità, il poke hawaiano.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli