Italia markets close in 5 hours 1 minute
  • FTSE MIB

    26.148,21
    +295,22 (+1,14%)
     
  • Dow Jones

    34.899,34
    -905,06 (-2,53%)
     
  • Nasdaq

    15.491,66
    -353,54 (-2,23%)
     
  • Nikkei 225

    28.283,92
    -467,70 (-1,63%)
     
  • Petrolio

    71,74
    +3,59 (+5,27%)
     
  • BTC-EUR

    50.678,42
    +1.922,94 (+3,94%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.430,24
    -25,17 (-1,73%)
     
  • Oro

    1.796,20
    +8,10 (+0,45%)
     
  • EUR/USD

    1,1296
    -0,0024 (-0,21%)
     
  • S&P 500

    4.594,62
    -106,84 (-2,27%)
     
  • HANG SENG

    23.852,24
    -228,28 (-0,95%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.142,34
    +52,76 (+1,29%)
     
  • EUR/GBP

    0,8454
    -0,0034 (-0,40%)
     
  • EUR/CHF

    1,0442
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • EUR/CAD

    1,4379
    -0,0092 (-0,64%)
     

Forex, dollaro australiano in calo dopo Rba, mercato guarda a meeting Fed, BoE

·1 minuto per la lettura
Illustration photo of Australian dollars

LONDRA (Reuters) - Il dollaro australiano cede terreno dopo che la Reserve Bank of Australia ha utilizzato toni più 'dovish' di quanto alcuni si aspettassero, in una settimana ricca di appuntamenti di primo piano con le principali banche centrali.

L'attenzione degli investitori si rivolge ora al meeting della Federal Reserve, che inizia oggi per terminare domani sera e da cui il mercato si aspetta l'annuncio dell'avvio del 'tapering'. I mercati prezzano un rialzo dei tassi da parte della Bank of England giovedì.

Più in generale nelle ultime settimane i mercati hanno incorporato nei prezzi una serie di irrigidimenti da parte delle banche centrali scommettendo sul fatto che gli esponenti dei board siano abbastanza preoccupati per il rialzo dell'inflazione da ridurre le misure messe in atto contro la pandemia.

Il fatto che la Banca centrale dell'Australia non sia stata così 'hawkish' come alcuni si aspettavano ha fatto perdere al dollaro australiano attorno alle 11,15 lo 0,73% a 0,7465 sul dollaro.

La Rba ha messo in evidenza che l'inflazione è ancora troppo bassa: secondo gli analisti il messaggio veicolato dall'istituto centrale è più 'hawkish' rispetto ai precedenti meeting anche se non abbastanza rispetto a quanto anticipato dal mercato.

L'indice sul dollaro è in lieve rialzo a 93,925 e l'euro cede lo 0,13% a 1,1591 sul dollaro mentre la sterlina perde lo 0,1% a 1,3651 sul dollaro.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli