Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.095,00
    +29,95 (+0,12%)
     
  • Dow Jones

    31.261,90
    +8,77 (+0,03%)
     
  • Nasdaq

    11.354,62
    -33,88 (-0,30%)
     
  • Nikkei 225

    26.739,03
    +336,19 (+1,27%)
     
  • Petrolio

    110,35
    +0,46 (+0,42%)
     
  • BTC-EUR

    27.847,81
    -195,50 (-0,70%)
     
  • CMC Crypto 200

    650,34
    -23,03 (-3,42%)
     
  • Oro

    1.845,10
    +3,90 (+0,21%)
     
  • EUR/USD

    1,0562
    -0,0026 (-0,24%)
     
  • S&P 500

    3.901,36
    +0,57 (+0,01%)
     
  • HANG SENG

    20.717,24
    +596,56 (+2,96%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.657,03
    +16,48 (+0,45%)
     
  • EUR/GBP

    0,8442
    -0,0039 (-0,46%)
     
  • EUR/CHF

    1,0288
    -0,0006 (-0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,3556
    -0,0013 (-0,09%)
     

Forex, dollaro conferma massimi, male euro su yen, recupera rublo

George Washinton raffigurato sulle banconote da un dollaro

NEW YORK (Reuters) - L'indice del dollaro non si discosta dai massimi degli ultimi vent'anni, forte dell'appeal di divisa rifugio oltre che della prospettiva di nuove strette sui tassi da parte di Federal Reserve.

Trascurabile l'impatto sul mercato valutario degli ultimi dati macro dagli Usa sui prezzi alla produzione di aprile e sulle richieste settimanali di sussidi di disoccupazione.

Il clima di avversione al rischio penalizza in particolare il cross dell'euro/yen, che lascia sul terreno oltre due punti percentuali contro il -1% del cambio euro/dollaro.

Se il mercato monetario della zona euro prezza ormai una stretta Bce già in luglio, gli investitori continuano a paventare che le ricadute del conflitto ucraino - che si trascina da oltre due mesi - avranno effetti pesanti sull'economia del vecchio continente, da poco tornata e crescere dopo gli effetti devastanti della pandemia.

Sulla piazza di Mosca, intanto, il rublo viaggia sui massimi da febbraio 2020 nei confronti del dollaro, dopo aver rotto la soglia dei 65. La correzione nei confronti della divisa russa è di 3% nel caso del dollaro e 4% per l'euro.

Per quanto artificiali, le misure di controllo sul mercato dei capitali messe a punto dal Cremlino per far fronte alle pesanti sanzioni occidentali riescono a proteggere la valuta.

(versione italiana Alessia Pé, editing Claudia Cristoferi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli