Italia markets close in 7 hours 4 minutes
  • FTSE MIB

    18.752,01
    -193,13 (-1,02%)
     
  • Dow Jones

    27.685,38
    -650,19 (-2,29%)
     
  • Nasdaq

    11.358,94
    -189,34 (-1,64%)
     
  • Nikkei 225

    23.485,80
    -8,54 (-0,04%)
     
  • Petrolio

    38,73
    +0,17 (+0,44%)
     
  • BTC-EUR

    11.092,21
    -9,09 (-0,08%)
     
  • CMC Crypto 200

    260,72
    -2,69 (-1,02%)
     
  • Oro

    1.900,10
    -5,60 (-0,29%)
     
  • EUR/USD

    1,1816
    +0,0003 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    3.400,97
    -64,42 (-1,86%)
     
  • HANG SENG

    24.787,19
    -131,59 (-0,53%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.075,03
    -30,22 (-0,97%)
     
  • EUR/GBP

    0,9073
    +0,0007 (+0,08%)
     
  • EUR/CHF

    1,0729
    +0,0010 (+0,09%)
     
  • EUR/CAD

    1,5578
    -0,0015 (-0,09%)
     

Forex, dollaro debole, clima 'risk on' penalizza asset rifugio

·1 minuto per la lettura
Banconota di dollaro Usa
Banconota di dollaro Usa

LONDRA (Reuters) - Il dollaro risente del clima di maggior propensione al rischio legato all'ottimismo per un accordo tra Repubblicani e Democratici sul pacchetto di aiuti all'economia Usa e alle dimissioni dall'ospedale del presidente Donald Trump.

La speaker della Camera Nancy Pelosi e il segretario del Tesoro Steven Mnuchin hanno parlato per un'ora al telefono ieri delle nuove misure di stimolo e dovrebbero sentirsi ancora oggi mentre il capo dello staff della Casa Bianca, Mark Meadows, ha detto che c'è ancora margine per un'intesa.

"La crescente possibilità di una "blue wave" (ovvero il controllo da parte dei Democratici della Casa Bianca e del Congresso), che aprirebbe le porte allo stimolo fiscale, rappresenta uno scenario positivo per gli asset ad alto rendimento e potrebbe nuocere al dollaro", ragiona Lee Hardman, analista valutario di Mufg.

L'indice che misura l'andamento della divisa Usa nei confronti di un paniere di valute scambia in calo di 0,05% a 93,468 dopo aver perso l'1,2% dal massimo di due mesi visto a fine settembre.

Negli scambi del mattino, euro/dollaro in calo dello 0,05% a 1,1775 mentre la sterlina guadagna circa lo 0,1% a 1,2991 nei confronti del dollaro.

(In redazione Sara Rossi, Francesca Piscioneri)