Italia markets close in 2 hours 7 minutes
  • FTSE MIB

    24.609,67
    -12,05 (-0,05%)
     
  • Dow Jones

    34.429,88
    +34,88 (+0,10%)
     
  • Nasdaq

    11.461,50
    -20,90 (-0,18%)
     
  • Nikkei 225

    27.820,40
    +42,50 (+0,15%)
     
  • Petrolio

    81,99
    +2,01 (+2,51%)
     
  • BTC-EUR

    16.320,05
    +151,74 (+0,94%)
     
  • CMC Crypto 200

    408,21
    +6,78 (+1,69%)
     
  • Oro

    1.804,70
    -4,90 (-0,27%)
     
  • EUR/USD

    1,0561
    +0,0030 (+0,29%)
     
  • S&P 500

    4.071,70
    -4,87 (-0,12%)
     
  • HANG SENG

    19.518,29
    +842,94 (+4,51%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.960,45
    -17,45 (-0,44%)
     
  • EUR/GBP

    0,8612
    +0,0039 (+0,46%)
     
  • EUR/CHF

    0,9904
    +0,0036 (+0,37%)
     
  • EUR/CAD

    1,4192
    +0,0007 (+0,05%)
     

Forex, dollaro debole su miglioramento clima in attesa Fed, sale 'Aussie'

Banconote in dollari degli Stati Uniti d'America al Museo della Finanza americana di New York

TOKYO (Reuters) - Il dollaro si è lasciato alle spalle il massimo da una settimana contro le principali valute, con i trader che si aspettano che dal meeting Fed domani emerga un approccio meno aggressivo.

I dollari australiano e neozelandese, più sensibili al rischio, salgono da minimi settimanali grazie al miglioramento del 'sentiment' sul mercato.

'Aussie' sale dello 0,66% contro il biglietto verde, ma ha ridotto i guadagni dopo che nel meeting odierno la Reserve Bank of Australia ha deciso di non discostarsi dall'approccio più graduale di rialzi dei tassi da 25 punti base.

L'indice del dollaro - che misura la divisa Usa contro un paniere di sei valute tra cui euro, sterlina e yen - perde lo 0,55% a 110,9150 dopo il +0,79% registrato ieri.

Con le attese di una Fed meno aggressiva, l'indice ha fluttuato intorno al livello di 112 rispetto al 114,78 - un massimo ventennale - toccato a fine settembre.

Nelle attese la Fed domani dovrebbe alzare i tassi di 75 punti base. Ma per il meeting di dicembre i futures sui Fed funds indicano che l'aumento potrebbe essere da 75 come da 50 punti.

L'euro guadagna lo 0,6% circa nel cross con il biglietto verde, mentre l'inflazione alle stelle intensifica le pressioni sulla Bce ad alzare ancora i tassi.

(versione italiana Antonella Cinelli, editing Claudia Cristoferi)