Italia markets close in 4 hours 53 minutes
  • FTSE MIB

    24.339,05
    -463,85 (-1,87%)
     
  • Dow Jones

    34.742,82
    -34,98 (-0,10%)
     
  • Nasdaq

    13.401,86
    -350,34 (-2,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.608,59
    -909,71 (-3,08%)
     
  • Petrolio

    64,40
    -0,52 (-0,80%)
     
  • BTC-EUR

    46.001,66
    -2.084,70 (-4,34%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.494,59
    -66,71 (-4,27%)
     
  • Oro

    1.841,50
    +3,90 (+0,21%)
     
  • EUR/USD

    1,2165
    +0,0031 (+0,26%)
     
  • S&P 500

    4.188,43
    -44,17 (-1,04%)
     
  • HANG SENG

    28.013,81
    -581,89 (-2,03%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.941,10
    -93,15 (-2,31%)
     
  • EUR/GBP

    0,8602
    +0,0012 (+0,14%)
     
  • EUR/CHF

    1,0971
    +0,0037 (+0,34%)
     
  • EUR/CAD

    1,4719
    +0,0036 (+0,24%)
     

Forex, dollaro oltre minimi di diverse settimane in attesa Fed

·1 minuto per la lettura
Il volto di Abraham Lincoln sulle banconote da cinque dollari

NEW YORK (Reuters) - Il dollaro scambia oltre i minimi di diverse settimane nei confronti di molte divise in scia alla compressione dei rendimenti dei Treasuries in attesa della conclusione del meeting della Federal Reserve.

Il biglietto verde, considerato asset rifugio, ha perso appeal tra gli investitori dopo i recenti massimi storici toccati dalle borse mondiali sebbene la battuta d'arresto di ieri abbia contribuito a farlo risalire dai recenti minimi.

Gli scambi sul mercato valutario sono piuttosto contenuti in attesa della decisione della Fed da cui gli investitori non si aspettano notizie di rilievo.

L'attenzione del mercato è tutta per le parole del presidente della Fed Jerome Powell che dovrà probabilmente affrontare il tema del futuro dello stimolo monetario alla luce del miglioramento delle condizioni dell'economia Usa.

Secondo la maggior parte degli analisti Powell dirà che una riduzione dello stimolo è prematura con una conseguente pressione al ribasso sui rendimenti dei Treasury e sul dollaro.

L'indice sul dollaro è poco mosso a 90,923 dopo aver toccato negli scambi notturni il minimo dal 3 marzo a 90,679.