Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • Dow Jones

    40.237,94
    +237,04 (+0,59%)
     
  • Nasdaq

    18.497,52
    +99,07 (+0,54%)
     
  • Nikkei 225

    41.190,68
    -1.033,32 (-2,45%)
     
  • EUR/USD

    1,0904
    -0,0006 (-0,05%)
     
  • Bitcoin EUR

    58.329,88
    +3.271,24 (+5,94%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.318,76
    +49,81 (+3,93%)
     
  • HANG SENG

    18.015,94
    -277,44 (-1,52%)
     
  • S&P 500

    5.640,72
    +25,37 (+0,45%)
     

Forex, dollaro si apprezza, Aussie scivola dopo RbA

Dollari australiani.

SINGAPORE/LONDRA (Reuters) - Il biglietto verde si apprezza con il rally delle valute più rischiose che perde slancio, mentre il dollaro australiano 'Aussie' cala dopo che la Reserve Bank of Australia ha alzato i tassi ma ha modificato l'outlook, alimentando le aspettative che il ciclo restrittivo sia concluso.

La RbA ha alzato i tassi di 25 punti base per combattere l'inflazione persistente, com'era atteso, ma i mercati hanno colto una modifica al linguaggio della dichiarazione della banca centrale, da cui hanno dedotto che un ulteriore inasprimento della politica monetaria sia improbabile.

'Aussie' perde l'1% a 0,6424 dollari. La valuta potrebbe subire il maggior calo percentuale in un solo giorno da un mese a questa parte.

Carol Kong, strategist valutaria di Commonwealth Bank of Australia, ha detto che la forward guidance della RbA è stata leggermente rivista, cosa percepita come 'dovish', con il risultato che 'Aussie'ha rapidamente ceduto i suoi guadagni dopo un rally iniziale.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

La valuta australiana è stata tra i beneficiari dell'indebolimento del dollaro della scorsa settimana e ha toccato un picco di tre mesi ieri dopo i dati statunitensi sull'occupazione.

Sembra si stia esaurendo anche il rally di obbligazionario e azionario della scorsa settimana, con i rendimenti in rialzo a inizio settimana e l'attenzione del mercato che è ora rivolta ai commenti dei funzionari della Fed di questa settimana.

Il presidente della Fed di Minneapolis, Neel Kashkari, ha detto che la banca centrale statunitense dovrà probabilmente lavorare ancora per mettere sotto controllo l'inflazione.

Il presidente della Fed, Jerome Powell, parlerà domani e giovedì, con gli investitori che cercheranno di capire se Powell confermerà il tono più accomodante adottato dopo la riunione politica della Fed della scorsa settimana.

Rispetto a un paniere di valute, l'indice del dollaro guadagna 0,3% a 105,53.

L'euro è sceso di 0,3% a 1,0688 dollari, allontanandosi dal picco di otto settimane di 1,0756 dollari raggiunto ieri.

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Antonella Cinelli)