Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.717,09
    -260,99 (-0,77%)
     
  • Nasdaq

    11.393,81
    -227,90 (-1,96%)
     
  • Nikkei 225

    27.433,40
    +50,84 (+0,19%)
     
  • EUR/USD

    1,0854
    -0,0020 (-0,18%)
     
  • BTC-EUR

    21.002,14
    -1.057,56 (-4,79%)
     
  • CMC Crypto 200

    515,61
    -22,26 (-4,14%)
     
  • HANG SENG

    22.069,73
    -619,17 (-2,73%)
     
  • S&P 500

    4.017,77
    -52,79 (-1,30%)
     

Forex, dollaro sostenuto da attese tassi Fed più alti, 'Aussie' sale dopo Rba

Diverse banconote da 100 dollari a Seoul

LONDRA (Reuters) - Il dollaro flette leggermente ma si mantiene in prossimità dei livelli raggiunti dopo i solidi dati sui servizi negli Usa, che hanno alimentato le aspettative di tassi di interesse più alti di quanto previsto.

Il dollaro australiano sale rispetto ai minimi da una settimana dopo che la Reserve Bank of Australia (Rba) ha alzato i tassi per l'ottava volta consecutiva.

Dopo avere registrato ieri il maggior rally delle ultime due settimane, l'indice del dollaro Usa perde lo 0,24% nel confronto con un paniere di sei valute.

"Più a lungo l'economia Usa è robusta, più è probabile che aumentino i dubbi sul fatto che negli Usa ci sarà effettivamente una recessione il prossimo anno e sul fatto che la banca centrale taglierà davvero il tasso di riferimento", commenta You-Na Park-Heger, FX Analyst di Commerzbank.

L'australiano 'Aussie' guadagna lo 0,61% nel cross con il biglietto verde, recuperando parte dell'1,4% perso ieri.

(versione italiana Antonella Cinelli, editing Andrea Mandalà)