Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.766,09
    +280,08 (+1,14%)
     
  • Dow Jones

    34.382,13
    +360,68 (+1,06%)
     
  • Nasdaq

    13.429,98
    +304,99 (+2,32%)
     
  • Nikkei 225

    28.084,47
    +636,46 (+2,32%)
     
  • Petrolio

    65,51
    +1,69 (+2,65%)
     
  • BTC-EUR

    40.339,37
    +91,86 (+0,23%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,33
    +39,77 (+2,93%)
     
  • Oro

    1.844,00
    +20,00 (+1,10%)
     
  • EUR/USD

    1,2146
    +0,0062 (+0,51%)
     
  • S&P 500

    4.173,85
    +61,35 (+1,49%)
     
  • HANG SENG

    28.027,57
    +308,90 (+1,11%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.017,44
    +64,99 (+1,64%)
     
  • EUR/GBP

    0,8610
    +0,0014 (+0,16%)
     
  • EUR/CHF

    1,0943
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,4697
    +0,0005 (+0,04%)
     

Forex,dollaro sotto tono, analisti aggiustano posizioni in attesa inflazione

·1 minuto per la lettura

NEW YORK (Reuters) - Negli scambi della tarda mattinata Usa il dollaro si conferma affaticato, sui minimi delle ultime tre settimane a livello di indice rispetto alle principali controparti commerciali, sulla scia della correzione dei rendimenti dei Treasuries.

Gli investitori tendono ad aggiustare le posizioni, alleggerendo ulteriormente quelle in dollaro, in attesa dei dati di domani sull'inflazione Usa di marzo.

La mediana delle attese raccolte da Reuters scommette su un'accelerazione del costo della vita nella prima economia mondiale, forte dei sostanziali progressi nella somministrazione dei vaccini: l'incremento mensile dovrebbe passare a 0,5% da 0,4% di febbraio, il tendenziale a 2,5% da 1,7%.

L'andamento dell'inflazione è uno dei parametri chiave per la Federal Reserve nelle decisioni di politica monetaria.

Il cross euro/dollaro resta lievemente oltre quota 1,19, il dollaro/yen arretra di circa 0,2%.

(In redazione a Milano Alessia Pé, Gianluca Semeraro)